Estate 2014: i cocktail che faranno tendenza

0
139

cocktails estate
Non se ne può fare a meno: d’estate a fine giornata, dopo tanto sole e attività fisica, un fresco cocktail è il desiderio comune di tutti.

Anche l’estate 2014 non sarà da meno e, come ogni anno si vedranno nuove mode, nuovi bicchieri colorati, ma anche vecchie glorie ancora sulla cresta dell’onda tra i cocktail più apprezzati.

Il mix frutta/alcool è sicuramente un must apprezzato da tutti, dissetante e rinfrescante, che vedrà nuovi azzardi e accostamenti di sapori anche questa estate. Una tendenza prevista per questa estate 2014 sarà l’aggiunta alla bevanda di una cucchiaino di marmellata, naturalmente solo biologica. Sto parlando dei Jam Cocktail ideati dal Café Posta di Cernobbio che ha studiato anche di servire il cocktail in questione in vasetti di marmellata vuoti per aumentare l’aroma fruttato.

Nonostante questi tentativi di rivisitazione, i grandi classici, come già detto, restano sulla cresta dell’onda.

Come già successo nell’estate 2013, anche quest’anno il Moscow Mule sarà tra i cocktail più apprezzati. Cocktail che vede le sue origini nel lontano 1941, nacque dal mix tra vodka Smirnoff, lime e ginger beer, anche se il tempo ha visto l’aggiunta di menta e lime.

Forse poco originale ma decisamente immortale il cubano Mojito nato a La Bodeguita del Medio per idea del barman Angelo Martinez. Numerose sono le varianti, ma bisogna dire che il più apprezzato rimane l’originale che prevede un mix di rum bianco, foglie di menta, zucchero di canna, lime e soda. Tutto italiano e ideale per un aperitivo leggero il colorato Spritz.

La ricetta originale prevedeva l’unione di vino bianco, acqua frizzante e bitter anche se oggi si conosce molto di più la variante a base di Aperol, prosecco e soda… il tutto abbellito da mezza fetta d’arancia. Tipicamente estiva, colorata e dissetante anche la Tequila Sunrise.

Ricetta semplicissima a base di Tequila, succo d’arancia e granatina. Esotico ed intrigante anche il “datato” Daiquiri, nato a Cuba in un villaggio minuscolo fuori Santiagoda cui il cocktail prende il nome. Anche qui la ricetta originale a base di rum bianco, lime e zucchero di canna è stata modificata per apparire più fruttata e oggi le versioni più apprezzate prevedono l’utilizzo anche di sciroppo alla fragola, alla pesca o alla banana.

CONDIVIDI
Articolo precedenteUna vacanza di sole, cultura e un inglese migliore a Malta
Articolo successivoMarsa Alam: le spiagge più belle
Blogger e appassionata viaggiatrice scrive per BlogVacanze.com dal 2012. Sara viaggia molto durante l'anno attraverso tutti i continenti e al suo ritorno condivide le sue esperienze di viaggio e racconta le sue vacanze ai nostri lettori, scrivendo dei fantastici articoli contenenti utili consigli di viaggio. Inoltre Sara è anche un'assidua ricercatrice di informazioni per viaggi che poi condivide con i nostri lettori tramite i suoi post.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome qui