VIAGGIARE DI PIU’? COMINCIA A SPENDERE MENO

Alcuni consigli per risparmiare e potersi concedere una bella vacanza

Negli ultimi tempi la scusa più comune per non viaggiare è la mancanza di finanze, ma c’è una donna che è riuscita a dimostrare il contrario; sembrerebbe che il problema economico non sia davvero rilevante quando si è veramente motivati.
Questa donna si chiama Michelle McGagh e la sua strategia consiste nel comprare durante l’anno solo cose davvero necessarie e col denaro risparmiato, pagarsi una bella e appagante vacanza.
Di certo la proposta di questa signora è provocatoria ed estrema ma esistono effettivamente dei settori in cui è possibile risparmiare qualcosa.
Caffè e sigarette
Quante volte ci ritroviamo al bar a bere l’ennesimo caffè? Proviamo a ridurre il consumo e cominciamo a risparmiare. Stessa cosa riguardo le sigarette, una spesa che di certo influisce nel budget personale e familiare.
Trasporti
Cerchiamo di diminuire l’uso della macchina, sia l’ambiente che le nostre tasche ci ringrazieranno. Un mezzo di trasporto alternativo potrebbe essere la bicicletta per fare un po’ di sport e risparmiare in vista della sognata vacanza.
Intrattenimento
Spesso ci sono tanti eventi gratuiti ai quali ci si può divertire senza costi aggiuntivi, impariamo ad individuarli e a pianificarli. Inoltre prendiamo esempio da chi sta già risparmiando tagliando i costi delle pay tv o Netflix in favore della tessera di una biblioteca pubblica.
Vacanze brevi
Evitare le vacanze brevi per riuscire a raccogliere i risparmi necessari per un viaggio più lungo e accattivante.
Dipendenza da Bar
I bar e i locali sono i posti più adatti a spendere denaro. Michelle McGagh propone addirittura di evitarli, cominciando ad invitare i propri amici a casa per un drink. Se non riuscite a farne a meno, si può andare per locali ma solo rispettando un budget precedentemente fissato.

Pubblicato da

Paolo Mazzara

Paolo Mazzara è un appassionato viaggiatore. Brama di avventura e di terre selvagge. Giardiniere, lettore, subacqueo, arciere tradizionale, amante del vino e appassionato di cucina. Prossimo grande progetto, il giro del mondo in 5 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *