Il Carnevale di Dusseldorf: pazzia e allegria

0
484

Carnevale di Dusseldorf

Il carnevale è in arrivo e ogni città lo festeggia con allegria o irriverenza creando la sua particolare festa: il Carnevale di Venezia mostra il suo carnevale elegante fatto di maschere ricche e di classe,il Carnevale di Viareggio fa sfilare la sarcastica satira politica su enormi carri ammirati da tutto il mondo, dall’altra parte dell’Oceano Rio mette in strada musica, allegria e la bellezza delle sue donne.

carnevale di Dusseldorf

Meno famoso di nome, anche se attira fino a un milione di persone per la sua parata finale e quindi sicuramente da non perdere, è il carnevale di Dusseldorf in Germania.

Nel mese di febbraio gli eventi si susseguono a partire dal giorno del Carnevale delle zitelle che precede la sfilata principale del “Rosenmontag”. In questa giornata le donne simbolicamente prendono il potere.

il carnevale delle zitelle
Secondo tradizione donne anziane e giovani partono all’”assalto” del municipio brandendo forbici per spodestare il sindaco e prendendo il suo posto per un giorno.
Il “Re detronizzato” riacquista la sua libertà solo nel momento in cui offre una consistente scorta di vino alle donne. Nel frattempo ondate di donne girano per la città recidendo le cravatte di ogni uomo che incontrano.

Il carnevale delle zitelle

Il Carnevale di Dusserdolf continua poi verso il Mercato del Karplatz o anche nelle birrerie dell’Alstadt dove la tradizione culinaria di carnevale arricchisce di leccornie le giornate. Vi consigliamo per una volta di abbandonare le diete e assaggiare lo stinco di maiale accompagnato dai crauti.

Altro evento estremamente folcloristico e assolutamente da non perdere è la corsa dei travestiti:il vincitore assoluto è l’uomo dai tacchi a spillo più alti e dal costume più stravagante.

carnevale di dusseldorf

Culmine della festa è come detto il “Lunedì delle rose”, il “Rosenmontag” che quest’anno cadrà l’11 febbraio 2013, con i 70 carri che sfilano per le strade della città lanciando regali ai bambini del pubblico e si conclude con il “Funerale di Hoppediz” dopo il quale il contegno nordico si ricompone per rientrare nella normale routine.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome qui