Marbella

Quattro ragioni per visitare Marbella

marbella

Marbella è un piccolo comune spagnolo che si trova nella Comunità Autonoma dell’Andalusia. Si trova a metà strada tra Gibilterra e Malaga e si affaccia sul Mar Mediterraneo. Considerata una delle perle della Costa del Sol ha molto da offrire ai suoi ospiti: spiagge, musei, passeggiate, ottimo cibo e divertimenti. Un viaggio a Marbella significa andare alla scoperta di un luogo magnifico in cui poter trovare sole, tranquillità, grandi complessi sportivi, bellezze naturali e paesaggi suggestivi.

Il centro storico della città, che sorge in una bellissima baia, nasconde tesori incantevoli: case bianche, alberi di aranci profumati, piazze e fontane in pietra e prelibatezze gastronomiche.

Ecco 4 motivi per visitare Marbella:

1 Il centro storico, il Casco Antiguo e Puerto Banu’s
Il Casco Antiguo si trova nel centro della città; tutto è molto pulito: il tipico paesaggio andalusa viene fuori con tuta la sua forza: stradine ben tenute, pareti bianche, fiori, balconi,; tranquillo e poco rumoroso il casco antiguo di Marbella è il luogo perfetto dove perdersi nelle sue piccole vie contemplando la bellezza del popolo andaluso. Molto particolare la Plaza de los Naranjos, di epoca rinascimentale, in cui sorgono nobili edifici come la casa del Corregidor (1600) ed il Palazzo del Comune (1500) – soleggiata e piena di vegetazione. Il luogo ideale per sedersi e prendere qualcosa da bere , stuzzicare snack davanti a gustosi aperitivi o, semplicemente, contemplare il paesaggio. Puerto Banu’s è uno dei luoghi più emblematici della città. E’ un porto turistico che accoglie ogni anno barche e yacht tra i più grandi e lussuosi al mondo. Inoltre è ricco di ottimi ristoranti, locali e boutiques pregiate. Si possono inoltre trovare testimonianze della presenza romana nei giacimenti archeologici rinvenuti nella zona tra cui la  Villa Romana del Rìo Verde e la Basilica di Vega del Mar.

Marbella

2 Il lungo mare
Una camminata sul lungo mare di Marabella (26 km) è qualcosa di speciale. Grande e ricco di fiori e piante profumate alterna bellissime spiagge assolate, negozi e ristoranti tipici spagnoli. Lo scenario è davvero suggestivo; si percepisce una sorta di armonia tra natura e sviluppo turistico che è un qualcosa di davvero speciale. Ogni 100 metri si incontra una stazione per fare esercizi fisici; ciò che lo rende ideale anche per gli sportivi. Passeggiare sentendo i raggi del sole sulla pelle e la brezza marina che ti accarezza ascoltando le onde del mare è un’esperienza davvero unica nel suo genere.

3 Il cibo
Il cibo di Marbella è davvero delizioso. Ogni angolo è ricco di locali e ristoranti tipici che servono tapas e piatti tradizionali della cucina spagnola per pochi euro. (1 tapas a 1 euro). Ed anche il pesce è molto buono: moltissime specie e moltissimi modi di cucinarle vi attendono per deliziare il vostro palato. Il pescato fritto del giorno, l’ajoblanco (ovvero una zuppa di mandorle, aglio e olio) o il gazpacho (la zuppa fredda di pomodoro tipica spagnola) sono assolutamente da non perdere! Ottimi anche i vini ed i dolci.
Dunque a Marabella non solo si mangia bene ma si mangia cose di qualsiasi tipo ed a buon prezzo.

Marbella

4 Divertimenti
Marabella è ricca di eventi, cose da fare e divertimenti! Nella zona adiacente al porto o anche al centro della città sorgono bar e locali in cui poter ascoltare dell’ottima musica in ambienti chic ed eleganti. Un ottimo periodo per visitare Marbella potrebbe essere durante la Settimana Santa o duante le feste Patronali di San Pedro de Alcàntara (ottobre) dove la tradizione andalusa mete in scena tutta la sua vivacità ed originalità.

Sono possibili inoltre escursioni, gite in barca o visite alle limitrofe cittadinelle come ad esempio Mijas, Torremolinos o Fuengirola. Infine, splendido per trascorrere qualche momento in tranquillità, il Parco Naturale della Sierra Nevada, per immergersi in una splendida oasi dai paesaggi naturali suggestivi ed incantevoli.

Pubblicato da

Paolo Mazzara

Paolo Mazzara è un appassionato viaggiatore. Brama di avventura e di terre selvagge. Giardiniere, lettore, subacqueo, arciere tradizionale, amante del vino e appassionato di cucina. Prossimo grande progetto, il giro del mondo in 5 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *