I love Praga

0
160

Praga non ha da offrire ai suoi turisti chissà quali sarabande di piaceri e follie, ma solo tesori d’arte e di cultura. Eppure in molti adorano questa affascinante città e spesso la invadono con un’affluenza che supera ogni aspettativa. Anche per questo il grande sviluppo degli hotel di Praga e il numero sempre più crescente di viaggiatori. L’antico cimitero ebraico sicuramente non è un luogo particolarmente allegro: lapidi sbrecciate, sbilenche, un paradiso per i corvi e uno spettacolo tra i più inquietanti che un viaggiatore incallito possano ammirare nel corso delle sue peregrinazioni. Ma, nonostante tutto, visitare il cimitero ebraico di Praga oggi è oramai un’impresa in qualsiasi periodo dell’anno: un’incredibile folla di visitatori lo assediano e si aggirano rapiti dal tetro fascino che regna in questo luogo in ogni stagione dell’anno. Il celeberrimo Vicolo d’Oro non è che una breve viuzza fiancheggiata da casupole di taglia lillipuziana ma per visitarlo dovrete affrontare estenuanti file dietro una sbarra di ferro. Negli scorsi anni, con l’estinzione dei regimi comunisti e l’esplosione del consumismo, si profetizzò trasformazione di Praga in una specie di Disneyworld dall’atmosfera magica, abitato da pupazzi di Golem e falsi alchimisti barbuti che passeggiano sotto i mostri neogotici della cattedrale di San Vito. Invece niente ciò non è avvenuto. La meravigliosa capitale di Venceslao, di Carlo e di Rodolfo ha serenamente schivato il rischio d’ignominia. È rimasta la solita Praga, scrigno dei tesori dell’arte e della cultura. Persino i monumenti hanno mantenuto l’antica patina scura che dona loro quell’aria romantica e suggestiva. I perfetti e profondi restauri effettuati all’inizio degli anni ’90 non ne hanno rovinato l’atmosfera. Una rinnovata esigenza di cultura e di bellezza continua a diffondersi fra la gente: il travolgente – perfino esagerato – successo turistico di Praga ne è la dimostrazione più chiara. È un fenomeno nuovo, una tendenza, come oggi si è soliti dire.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome qui