Trento Film Festival

trento film festival

Saranno 121 i film che verranno proiettati a partire dal 27 Aprile fino al 5 Maggio 2013 al Festival Cinematografico dedicato ai migliori documentari e cortometraggi con tema la montagna, il viaggio, l’esplorazione e l’avventura. Stiamo parlando del Trento Film Festival giunto al 61° appuntamento, che vede 26 film in gara per la Genziana d’Oro.

Quest’anno, possiamo dirlo: in barba al regime di austerità che si nota un pò in tutti gli eventi culturali, il TFF propone un’edizione ricca di mostre, conferenze, spettacoli ed eventi culturali. Inoltre dopo il giro di boa del sessantennale il Festival rinsalda la tradizione alpinistica dei suoi film in concorso. Nella conferenza stampa del 5 Aprile sono state presentate in anteprima per l’Italia tre pellicole: “Messner – Der Film” il primo documentario autobiografico sul celebre alpinista altoatesino. Racconta la tragedia dell’estate del 2008 sul K2 invece “The Summit”. Il terzo film mostra la storia del salvataggio dell’alpinista Inaki Ochoa sull’Annapurna con il film “Pura Vida”.

montagna

Gli italiani in gara al festival sono quattro: Valeria Allievi presenterà “Questa miniera” ambientato nella miniera più alta d’Europa, quella di Cogne. “Materia Oscura” è il capolavoro di Marina Parenti e Massimo D’Anolfi girato in Sardegna, nel poligono militare del Salto di Quirra, noto per le polemiche sull’inquinamento ambientale. Pier Paolo Giarolo racconta con “Lybros y nubes” le biblioteche ambulanti dei villaggi nelle Ande boliviane. Infine “Uomo donna pietra”, un cortrometraggio insieme di film amatoriali accompagnati dalle parole dello scrittore Enrico Brizzi.

Tornando al programma del Festival, Venerdì 26 Aprile verrà inaugurato il programma cinematografico con un film muto sulla capitale Turca, Istanbul, ambientato negli anni ’20. Il paese ospite della 61° edizione del Festival appunto sarà la Turchia a cui saranno dedicati incontri letterari, documentari, mostre. Fra le serate speciali segnaliamo: Domenica 28 Aprile la presentazione del libro della guida Alessandro Beber e lo scrittore Marco Albino Ferrari “Dolomitiche”.

film festival di trento

Giovedì 2 Maggio a Trento si celebrerà il 150° anniversario della fondazione del CAI Club Alpino Italiano con un documentario diretto e realizzato da Maurizio Nichetti, Enrico Camanni e Pino Brambilla. Il 3 Maggio vedrà in scena “L’Everest era una volta in America”. Reinold Messner che illustrerà le tre tappe importanti della relazione fra l’uomo e l’Everest segnate dalle famose spedizioni del 1953, 1963 e 1973.

Chiuderà la chermesse il 6 Maggio a Bolzano presso il Museo Messner l’incontro alpinistico “Quo CLIMBis” sul tema della professione alpinista, la guida alpina. Durante tutto il periodo del Trento Film Festival si terrà Montagnalibri, una serie incontri, anteprime, mostre e laboratori.

Per maggiori informazioni: www.trentofestival.it

Articolo di Mirko Sotgiu

La Giornata delle ferrovie dimenticate: 6 marzo 2011

Un viaggio molto interessante è un viaggio che permette di godere anche delle meraviglie dei luoghi in cui si passa. Oggi, quando si viaggia in aereo si perde questa possibilità, data la velocità con cui arriviamo a destinazione. Molto spesso si perdono luoghi e paesaggi che si sarebbero visti se si fosse viaggiato, per esempio, in treno. Esistono tragitti in treno, oggi poco conosciuti o quasi dimenticati, che permettono di scoprire angoli e luoghi poco visitati. In ricordo di questi tratti si organizza ogni anno la giornata delle ferrovie dimenticate, che si svolgerà il 6 Marzo 2011, con lo scopo di ricordare e rivivere tratti ferroviari oggi in disuso.

Le manifestazioni si s volgeranno in tutta Italia. In Liguria verrà organizzata una gita bici-treno sulla Genova-Casella. Cominciata nel 1921, questa linea fu inaugurata nel 1929 riscuotendo da subito grande successo. La Genova-Casella è nota anche come ‘ferrovia delle tre valli’, perché attraversa la Valbistagno, la Valpolcevera e la Valle Scrivia inerpicandosi tra panorami suggestivi e interessanti resti archeologici. In Sardegna il tragitto parte da Isili fino a Sorgono, oppure si potrà viaggiare sulla linea Luras-Monti, oggi trasformata in percorso per trekking. Un ottima occasione per scoprire percorsi che nel tempo, stanno scomparendo.

17 marzo 2011. Il ponte che non ti aspetti

150 anni dell’unità d’Italia In occasione della festa per i 150 anni dell’unità d’Italia il 17 marzo 2011 sarà festa in tutto il paese. Cadendo di giovedì il 17 sarà uno dei pochissimi ponti degli ultimi due anni, che hanno visto davvero pochi giorni di festa.

Essendo un ponte, ed essendo in un periodo di bassa stagione, quella del 17 marzo è un’occasione da non perdere per una bella vacanza in giro per l’Europa. In 4 giorni di viaggi possiamo visitare ogni città del vecchio continente, spendendo poco e godendocela a pieno dato il periodo non troppo affollato.
E’ però importante non scegliere la prima destinazione che ci viene in mente, bisogna prima vedere alcune cose: il clima, dove mi conviene andare a metà marzo? Il costo? Dove posso risparmiare molto dato il periodo dell’anno? Tenendo presenti queste domande andiamo a vedere cosa ci offre la nostra Europa.

Se vogliamo goderci un po’ di sole e di caldo, scordarci per un po’ la stagione fredda e passeggiare sulla spiaggia, la Spagna rimane sempre una scelta su cui andare sicuri. Se poi vogliamo aggiungere al relax anche una visita ad una città meravigliosa per arte e storia, Barcellona diventa la scelta vincente.

Andare ora a Barcellona significa godersi il clima mite della città senza dover fare la fila come nel periodo di alta stagione. Quindi aspettiamoci spiagge poco affollate, monumenti e chiese liberi dalla folla di turisti e strade della città tranquille. Naturalmente è importante scegliere la sistemazione giusta, accogliente e tranquilla e, soprattutto, che non ci riserbi qualche brutta sorpresa. Ecco allora la nostra segnalazione per questo portale, tutto dedicato a Barcellona: alberghi-barcellona.com. Per i voli avete varie possibilità di prenotazione, vi consigliamo di controllare per prime le linee aeree low cost che fanno scala nella capitale della Catalunia  come Vueling e Ryanair, ma date sempre un occhio a Iberia che è la linea aerea nazionale spagnole.

Se invece vogliamo visitare un paese che di solito è un po’ costoso ma che in un periodo come questo ci permette di risparmiare non poco allora la scelta si orienta verso il nord Europa, ed in particola re verso Stoccolma, la capitale della Svezia. Se vi piace scoprire una città davvero unica, se non sentite la mancanza dell’inverno e se volete vedere la Venezia del Baltico allora Stoccolma fa per voi. Dato il periodo dell’anno troverete prezzi molto inferiori rispetto alla media, cosa che sicuramente non guasta per una città scandinava. Anche qui presentiamo un portale con cui andare sicuri: prontohotel.it

Sfruttiamo al massimo questo ponte per i 150 anni dall’unità d’Italia il 17 marzo 2011 , sia per ricordare la storia del nostro paese sia per goderci un meritato ponte di vacanza.

Eventi a Milano di questo mese

Si è aperta a Milano il 10 febbraio a Palazzo Reale la stagione espositiva 2011. Ad inaugurarla sarà una mostra dedicata ad un originale artista del ‘500: Arcimboldo.
Il noto pittore milanese grazie alle sua particolari creazioni con teste di fiori e frutti riuscì ad ammaliare tutte le corti europee della sua epoca (p.zza Duomo, 12).

Per gli amanti del cinema, interessante appuntamento alla Triennale con “Il cinema con il cappello. Borsalino e altre storie”, dove grazie ad un sapiente impianto multimediale sarà rivisitato il look di alcune emblematiche figure dello spettacolo, da Charlot ad Indiana Jones, evidenziando l’importanza simbolica ed identificativa che hanno rivestito elementi come bombette, colbacchi e coppole per la loro immagine.

Il cinema con il cappello. Borsalino e altre storie
dal 18 Gennaio al 20 Marzo 2011
Orario: 10.30 – 20.30, chiuso il lunedì – Giovedì e venerdì 10.30 – 23.00
Ingresso: Libero
Dove?: Triennale di Milano Viale Emilio Alemagna, 6 20121 Milano
Telefono: 02 724341

BOLSENA E L’INFIORATA

Una ottima occasione per trascorrere una giornata, e magari un fine settimana, sul lago di Bolsena è in occasione del Corpus Domini e della tradizionale Infiorata di Bolsena.

Sappiamo che già gli etruschi ed i romani, le prime popolazioni che abitarono il lago, erano soliti rendere omaggio con fiori profumati, petali, erbe aromatiche e foglie di piante alle divinità ed i loro sacerdoti durante i riti sacri.

Quindi la storia dell’Infiorata di Bolsena si perde per così dire nella notte dei tempi.

Dobbiamo a papa Urbani IV l’istituzione della festività del Corpus Domini nell’anno 1264, cioà un anno dopo il miracolo eucaristico di Bolsena. Per la processione le vie vennero abbellite ed adornate non solo con tappeti e pitture ma anche con piante e fiori.

E’ soprattutto dagli inizi dell’800 che nel giorno del Corpus Domini tutte le vie di Bolsena percorse dalla processione – un percorso di 3 chilometri – sono praticamente un tappeto di fiori freschi raccolti anche nelle campagne intorno al lago. La raccolta e la scelta delle immagini da rappresentare  e tutta la preparazione è nelle mani degli abitanti del lago che sono orgogliosi di mantenere viva la tradizione e di essere gli artefici di opere d’arte.

Anche quest’anno Bolsena attende tutti er questa celebrazione e per un bellissimo fine settimana su uno dei laghi più belli del Lazio.