L’Olanda non è solo Amsterdam: alla scoperta di Utrecht

Amate l’Olanda, ma avete già visitato la conosciutissima Amsterdam, anche più di una volta?

Bene è il momento di organizzare una vacanza con un diverso itinerario che vi porti a conoscere meglio il territorio olandese e, soprattutto vi porti lontano dalle orde di turisti isterici tipici della grande capitale. Ecco allora che dovete organizzare una vacanza a Utrecht. Utrecht è una città meno popolare ma che racchiude in se sicuramente tutte le caratteristiche e la bellezza del territorio olandese.

Come arrivare a Utrecht?

Utrecht è tutt’altro che una città mal collegata. L’aeroporto sul quale arrivare è sempre quello di Shipol, per il quale è possibile anche prenotare voli low cost. Da quì poi si prosegue il viaggio comodamente in treno e con una mezz’ora di viaggio si arriva in città.

Cosa vedere a Utrecht?

Il centro storico medievale della città si è sviluppato intorno alla Torre del Duomo visibile dalla maggior parte della città. Il bello di Utrecht è probabilmente il suo essere di dimensioni molto minori rispetto a quelle della famosa cugina Amsterdam. Questo permette di visitarla comodamente a piedi con tutta calma come si addice ad una vacanza rilassante.

La struttura architettonica in stile fiammingo e i canali rimandano molto ad Amsterdam, ma in dimensioni ridotte, con maggiore intimità e senza l’orda inferocita di turisti che assediano la più grande capitale. Tra gli edifici da non perdere c’è sicuramente lo Stadskasteel Oudaen un castello datato 1296, ma anche non volendo visitare musei o palazzi famosi una passeggiata lungo i canali rende unica questa vacanza.

Una possibilità di “passeggio”carina è anche di navigare i canali con una canal bike, una sorta di pedalò in versione ridotta. Se siete appassionati di colori, natura e giardinaggio, anche Utrecht è fornita del suo mercato dei fiori.

Per gli amanti dell’arte culinaria invece è molto più consigliabile un mercato come quello di Vredenburg specializzato in formaggi, ma si trovano anche pesce e frutta. Molto apprezzato ad Utrecht è anche il Tivoli Vredenburg un complesso inaugurato proprio nel 2014 dedicato alla musica, anzi possiamo affermare si tratti del centro musicale più grande della nazione con le sue 5 sale da concerto, con il club Jazz ed il Grand Café.

Al calare del sole lasciatevi invece ammaliare dal Trajectum Lumen, un percorso luminoso per scoprire i monumenti artistici della città.

Cosa mangiare a Utrecht?

Come si fa ad ogni viaggio bisogna immergersi con impegno nei sapori del posto. Un primo piatto da assaggiare è tipico dell’Olanda e lo troverete un pò ovunque: il Pannenkoeken una sorta di incrocio tra Pancake e crepes. Per gli appassionati di birra un indirizzo da non perdere è il Café Olivier dalla location decisamente suggestiva: si trova infatti all’interno di una chiesa sconsacrata.