Vacanze da sogno: in Thailandia solcando le acque del Mar delle Andamane

4
363

Proponiamo una vacanza alquanto alternativa.
Una vacanza navigando per i mari legendari della Thailandia alla scoperta delle piccole isole degli arcipelaghi sparsi nel Mare delle Andamane.
Non è sicuramente una vacanza da pacchetto turistico, ma sicuramente sarà una vacanza indimenticabile.


Si salpa dalla meravigliosa isola di Phuket alla scoperta di arcipelaghi sconosciuti, parchi marini incontaminati, stiamo parlando di quei piccolissimi puntini che vediamo sulle mappe o sulle cartine geografiche.

Si naviga tra acque cristalline incontrando isole deserte, foreste pluviali, faraglioni e bianchissime spiagge.

Tra la miriade di isole incontriamo Koh Hong, Koh Lanta, Koh Adang, Koh Lipe, sono appena visibili sulle carte geeografiche più attendibili come quella della Royal Navy.

Cartina geografica del Mar delle Andamane

Questi piccoli ritagli di terra primitiva e lussereggiante, incorniciata da una mare trasparente, ricco di pesce di tutti i colori, rimangono ancora oggi un paradiso naturale.

Questi tratti di mare e queste preziose gemme della natura disperse nel Mar delle Anadamane sono ignorate dal grande turismo, mentre oggi attraggono velisti, charter di lusso, crociere i subacquei e amanti della vita alla “R. Crusoe”.
In questi posti magici si rievocano le gesta di una Thailandia leggendaria, quella che troviamo raccontata da Emilio Salgari, dove pirati malesi e cinesi imperversavano su queste antiche rotte commerciali. L’atmosfera che si respira solcando questi mari, sicuramente fa sognare e rimarrà scolpita nella vostra memoria.

Queste isole sono abitate da etnie sia thailandesi che di origine birmana. Questa popolazione è molto coridale e tranquilla, vivono in una serenità da far invidia agli dei dell’Olimpo.

Vivono di pesca e di raccolti di frutta. Il mare offre loro una vasta quantità di pesce (molto di questo è destinato al mercato di Bangkok). Non sarà difficle organizzare un’uscita di pesca con uno dei pescatori, sia di giorno che di notte.

Queste isole da poco hanno scoperto il turismo, un turismo sorpatutto di viaggiatori amanti della natura. Per lo più si fanno crociere o si soggiorna in uno dei  piccoli resort essenziali ma molto accoglienti che si possono trovare su quasi tutte le isole abitate. Per i resort su Koh Lanta potete dare un occhio a www.lantaresort.com

Altri siti utile per prenotare da dormire su queste isole sono: sempre su Koh Lanta (alberghi e resort Koh Lanta)

Per gli amanti degli abissi, questi luoghi sono tra i posti più belli al mondo sia per i fondali che per l’atmosfera che si respira in superfice. Se non siete in crociera, e quindi non isete attrezzati alle immersioni, non preoccupatevi, perchè troverete molti diving disponibili, tra cui il Koh Lanta Diving su Koh Lanta (www.diving-koh-lanta.com), oppure su Koh Lipe il Sabye Divers (www.sabye-sports.com)
I Charter (Yacht, catamarani e barche locali) solcano questi mari nella stagione secca (da dicembre ad Aprile) assicurano un servizio eccellente dall’equipaggiamento per snorkeling e immersioni alle cene a base di pesce preparate dagli Chef di bordo.

La partenza come abbiamo detto è da Pucket, una delle isole più famose delle Thailandia. I voli dall’Italia fanno scalo quasi tutti a Bangkok dove prenderete la coincidenza se non vi fermate prima qualche giorno nella Capitale. Una volta arrivati a Puket dipende da cosa avete prenotato,  potrete imbarcarvi e raggiungere il vostro… Paradiso.

4 COMMENTS

    • SONO PERFETTAMENTE D’ACCORDO. IO NON SONO SARDO MA IN SARDEGNA HO VISSUTO I TRE QUARTI DEI MIEI ATTUALI 80 ANNI E LA CONOSCO MEGLIO DEI NATIVI!!!!!! CONSIGLIO A TUTTI DI PROGRAMMARE UNA GITA ALMENO UNA SOLA VOLTA NELLA VITA, ANCHE SE NON SI POTRANNO VEDERE PIU’ I POSTI COME ERANO 60 ANNI FA!!!!!!!C’E’ MOLTO DA VISITARE ANCORA.

  1. Con la liquidazione di Montezemolo si può fare tutto!!
    Un mese in Italia in vacanza ti costano quanto sei mesi in thailandia compreso di volo…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here