Vacanze a Miami: lusso, arte, design e non solo

miami-floridaMiami, la città dallo stile glamour e dalla filosofia di vita tropicale con spiagge da sogno, belle ragazze, cocktail party e bar al ritmo di musica latina.

Tutto questo fa da sfondo ad una nuova generazione di giovani creativi che hanno trasformato la città in un polo mondiale della musica, della moda, del design e dell’arte.

vacanze-miami-south-beachPrima di andare in vacanza a Miami è necessario informarsi per non perdere nessuna delle opportunità che offre questa grande città. Fulcro di Miami è South Beach con le sue coloratissime architetture stile Art Déco degli edifici di Ocean Drive e Collins Avenue dove si annidano ristoranti, alberghi, auto d’epoca, boutique prestigiose aperte fino a notte fonda.

Tutti si mettono in mostra lungo la Lincoln Mall, la strada dove si susseguono negozi come Rosa Chà (che vende esclusivamente costumi brasiliani) profumerie e beauty centre come Brownes Beauty (dove si tagliano i capelli e si decorano le unghie le modelle), caffè dove si suona musica jazz come il Van Dycke (www.thevandykecafe.com), e qualche galleria d’arte.

vacanze-miami-design-district

Particolare a Miami anche il Design District ed il Wyndwood Art District ricchi di atelier e di studi di artisti dove trovare anche una bellissima e ricca collezione d’arte contemporanea: il Museo della Rubell Family Collection. Gallerie d’arte, negozi di mobili e design, firme prestigiose e creazioni originali con uno sfondo musicale e cocktail.

Il centro Bal Harbor (www.balharbourshops.com) è il preferito delle star dove sono soliti andare per acquistare collarini tempestati di diamanti per i loro cani

vacanze-miami-latin

In una città dove la lingua spagnola è quella dominante è lo spirito latino a infondere quel carattere “caliente” che rende Miami unica nel suo genere. Nei bar di Ocean Drive ad esempio si vedono sfilare modelle accanto a splendide piscine e si balla salsa e merengue fino all’alba.

vacanze-miami-baysideA Bayside (www.baysidemarketplace.com), il centro commerciale sull’acqua accanto al distretto finanziario che si raggiunge a bordo della metrorail che vola sospesa in alto tra i grattacieli si fa festa tutto il giorno attorno ad un palco dove si imperversano e si improvvisano ritmi latini con diverse barche che si avvicinano al porticciolo e che partecipano alla baldoria.

vacanze-miami-little-havanaMa è soprattutto a Little Havana che si vive l’atmosfera cubana: vecchietti che giocano a domino nel Maximo Gomex Park, uomini vestiti con camicie bianche e bajadera, caffè dove si discute di basball e politica, locali che vendono sigari e locali in riva al mare dove cubani americanizzati tagliano foglie e le modellano a mano libera.

Schermata 2015-07-19 alle 15.51.09Fantastica anche la gita in barca: destinazione? le isole Hibiscus, Palm e Star Island o Fisher Island dove ci sono le case delle celebrità. Meravigliose ville che si affacciano sull’acqua incorniciate dietro parchi e piscine da mille e una notte. Si scorgono la residenza che usava Frank Sinatra, quella di Madonna e di Will Smith.

vacanze-miami-leville

Il sarto di Panama

Il film “Il sarto di Panama”, tratto dall’omonimo romanzo di John Le Carrè, è la pellicola che meglio riesce a cogliere le atmosfere di Panama. Chi l’ha visto non sarà, quindi, stupito dalla visione di una selva di grattacieli quando il Corredor Sur, l’autostrada del Sud che collega l’aeroporto di Tocumen a Ciudad de Panama, entra in città. L’impressione è quella di una Miami o di una Monte Carlo dei tropici con grandi e lussuosi alberghi dove si concentra la vita sociale, le lucenti torri di vetro delle banche internazionali, i superattici di Villa Paitilla che assicurano vista sul Pacifico e sull’Avenida Balboa, lo sfavillante lungomare sulla bellissima baia. Sullo sfondo tremolano nella calura verdi isolotti e il promontorio di San Felipe, il casco viejo, la parte antica di Panama, un profilo basso, morbido ed elegante che rievoca, in lontananza, la Spagna coloniale del XVII secolo, dominato dai candidi campanili della Cattedrale dell’Iglesia de San Francisco.