mercoledì, Giugno 12, 2024
HomeConsigli di ViaggioCosa Vedere a Barcellona: 20 Migliori Attrazioni e Cose da Fare

Cosa Vedere a Barcellona: 20 Migliori Attrazioni e Cose da Fare

Barcellona è una di quelle città in Europa che meritano assolutamente una o più visite. Per vivere una grande esperienza durante il vostro viaggio è molto importante conoscere cosa vedere a Barcellona.

Sebbene questa città non sia la capitale della Spagna grazie ai suoi viali maestosi, bellissime attrazioni, importanti musei, le boutique di lusso, i grandi parchi curati e degli edifici veramente imponenti, un po’ lo sembra. Barcellona non ha nulla da invidiare a capitali europee come Parigi, Roma e alla sua rivale Madrid.

Cosa Vedere a Barcellona?

In questo articolo andremo a consigliare alcune delle migliori attrazioni e cose da fare a Barcellona. Vi elencheremo le principali attività da svolgere e dei posti da visitare che meritano assolutamente parte del vostro tempo.

La sua architettura modernista, la cucina catalana e la vicinanza con il Mar Mediterraneo attirano ogni anno milioni di turisti.

Le Migliori Cose da Vedere e da Fare a Barcellona

Dall’iconica Sagrada Familia di Gaudí alle rovine romane nascoste in piena vista, potresti tranquillamente spendere anche 20 giorni, ma sappiamo che probabilmente avete molto meno tempo a disposizione forse passerete 3 giorni a Barcellona o forse più. Per questo con la nostra guida su Cosa Vedere a Barcellona vi andremo a suggerire delle mete e delle cose da fare che sono esperienze assolutamente imperdibili per il tuo viaggio.

1. Esplora i Migliori Cocktail Bar di Barcellona

Vita notturna a Barcellona tra cocktail bar e club
Nightlife a Barcellona tour tra i migliori cocktail bar

Sarà per il caldo tropicale dell’estate e per la famosa nightlife molto attiva che da anni Barcellona risulta una delle migliori città dove vengono serviti cocktail strepitosi. Per questo che i migliori bar di Barcellona oltre ad essere tra i migliori di tutta la Spagna sono anche tra i migliori al mondo.

L’alto livello nel settore viene dimostrato dal fatto che Barcellona presenta ogni anno nella lista dei 50 migliori bar del mondo almeno 2-3 locali.
Il Bar Paradiso ( Carrer de Rera Palau, 4, Ciutat Vella) nel quartiere El Born è appena balzato l’anno scorso al numero uno al mondo perciò è fortemente consigliato, ovviamente i prezzi sono un po’ sopra la norma.

Un altro ottimo posto che ci sentiamo di consigliarvi, sempre nel quartiere di El Born è il Bar Dr. Stravinsky situato in Carrer Miralles 5.

2. Posa con il Gatto di Raval: Un’Icona Artistica di Barcellona

 l’iconico Gatto di Botero nel quartiere del Raval
L’iconico Gatto di Botero nel quartiere del Raval a Barcellona

Non può mancare un selfie con l’iconico Gatto di Botero nel quartiere del Raval, decisamente una delle migliori cose da fare a Barcellona.

Il suo creatore ed ideatore è Fernando Botero, già questo può bastare per farvi capire quanto questa opera sia di rilievo e particolare. L’artista colombiano (di origini italiane) era noto per raffigurare tutti i soggetti da lui analizzati in modo particolare, infatti, che siano uomini, donne o gatti tutti i suoi soggetti vengono presentati come grassi.

Nel quartiere del Raval, uno dei migliori quartieri di Barcellona, vi consigliamo anche di fare una piccola passeggiata, molti i negozi che vendono vestiti vintage e i tanti skaters che si dilettano nelle strade lo rendono atipico e particolare.

3. Visita lo Stadio del Barcellona: Un’Esperienza Unica per gli Appassionati di Calcio

Il mitico stadio di Barcellona il Campo Nou
Il Campo Nou è uno stadio mitico per gli amanti del calcio

Uno dei team più vincenti della storia il  Futbol Club Barcelona, il migliore giocatore del mondo ha giocato per anni con il Barcellona e proprio grazie ad esso gli occhi di tutti gli appassionati del mondo del calcio erano puntati sullo Stadio Camp Nou.

Lo Stadio Camp Nou è stato rinnovato recentemente ed è veramente un’opera di architettura incredibile.

È possibile visitare lo Stadio Camp Nou anche nei giorni in cui non ci sono partite in programma, basta recarsi sul luogo e comprare un biglietto che vi farà partecipare ad una visita guidata all’interno di questo gioiello.

Per quanto riguarda le partite, se volete assistere dal vivo ad un match dovrete comprare i biglietti con largo anticipo e vi anticipiamo anche che sono venduti a prezzi veramente altissimi.

4. Il Fascino del Quartiere Gotico: Passeggiate e Scoperte Nascoste

Caratteristica via del quartiere gotico
Una delle vie più suggestive del quartiere gotico di Barcellona

Tra i migliori quartieri di Barcellona dove soggiornare o da visitare elenchiamo il quartiere Gotico di Barcellona.

Il miglior modo per visitare questo quartiere medievale è quello di recarsi lì senza alcun itinerario pronto e perdersi nei suoi vicoletti.

Da un momento all’altro potreste imbattervi in un’enoteca, un piccolo localino, o uno dei tanti localini che serve ottime tapas o in un piccolo negozio che vende solamente prodotti artigianali.

5. Un Viaggio tra le Tapas Più Gustose di Barcellona

Barcellona offre tanti locali dove mangiare tapas
A Barcellona è possibile trovare tapas ovunque e di ogni tipo. Foto di LEEROY Agency da Pixabay

Che cosa è la tapas? Un rituale e un pasto che ricorda molto i nostri aperitivi ma in chiave spagnola.

A Barcellona come in tutta la Spagna esistono moltissimi locali dove vengono offerte le tapas. E’ propio un vero rituale, in molti posti vengono offerte gratis con le bevande. Per scoprire quali sono i migliori da provare leggete il nostro articolo: i migliori tapas bar di Barcellona.

Formaggi saporiti a pasta morbida e a pasta dura, olive, peperoni ripieni, olive, calamari fritti, gamberetti bolliti, carne, insalata di patate (patatas bravas), polpo alla gallega e tanto altro ancora, scoprirete che le tapas sono innumerevoli e soprattutto buonissime.

Tapas per ogni gusto
Tanti sono i Tapas Bar dove provare queste prelibatezze

Ordina le patatas bravas, che vengono preparate in modo diverso in ogni bar con la loro ricetta segreta. Da provare assolutamente anche il pan con Tomate, o pane con pomodoro e olio d’oliva ed un fritto chiamato “La Bomba” ovvero una crocchetta di patate fritte con manzo macinato cotto a fuoco lento in una salsa salata. Per dessert ovviamente va ordinato un must-have ovvero la crema Catalana.

6. Parc de la Ciutadella: Un’oasi di Pace e Bellezza nel Cuore di Barcellona

Il vasto parco cittadino di Barcellona ospita uno zoo, un parlamento regionale e molti posti perfetti per chi cerca un po’ di relax. Cascada Monumental, costruito e ideato da un Gaudì ancora acerbo, è una cascata dorata sbalorditiva che si trova all’interno del parco così come il lago a forma di barca. Sempre all’interno del parco troverete un edificio molto particolare, quasi unico nel suo genere il cui nome è Castell dels Tres Dragons, costruito da Lluís Domènech i Montaner.

Altre due chicche all’interno del parco sono la casa di palme e il giardino d’inverno.

7. Montjuïc: Storia, Arte e Panorami Spettacolari

Ci sono tantissime cose che rendono questa collina, un po’ più di una collina. Per cominciare, l’approccio a livello del suolo. Dalla rotonda di Plaça España (che non suona sexy, lo sappiamo), sembra maestosamente dal nulla, una scenografica scalinata architettonica che porta al Museu Nacional d’Art de Catalunya (Museo Nazionale d’Arte Catalana).

Sembra un palazzo; l’elemento d’acqua di fronte è anche chiamato la Fontana Magica. (Alcune sere, c’è una luce d’acqua spettacolare, vi consigliamo di controllare il programma sul sito).

Finora, abbiamo descritto solo alcune delle cose da fare che troverete a Montjüic, proseguendo la vostra visita troverete alcuni musei, il sito olimpico 1992, giardini esotici e delle visite mozzafiato che vi faranno finire la memoria del vostro smartphone.

8. World Begins With Every Kiss: Scopri il Murale che Incanta Barcellona

Questo murales è stato concepito circa 10 anni fa e doveva rimanere su quel muro giusto per qualche settimana, però sin da subito ci si rese conto di quanto fosse bello e quanto la gente lo apprezzasse e perciò non venne rimosso.

Si trova vicino alla Catedral de Barcelona ed era stato progettato per celebrare il 300º anniversario dell’11 settembre 1714, un giorno noto come Giorno della Catalogna, o La Diada, che commemora la resa catalana nella guerra di successione spagnola. La giornata è un omaggio alle vite perdute catalane, all’identità regionale e alla libertà.

Questo murales è composto da ben 4 mila piastrelle, la sua particolarità è che ogni piastrella è unica infatti su ogni piastrella c’è una foto stampata. Alto quasi 8 metri, ritrae due persone che si baciano. Questo bacio è simbolo di affetto, empatia e libertà.

Proprio grazie al suo significato così positivo e condivisibile il governo locale ha optato per conservarlo e non è mai stato tolto.

9. Parc del Laberint d’Horta: Un’avventura tra Mitologia e Natura

Barcellona è nota soprattutto per i suoi edifici che grazie al loro aspetto particolare sono da considerare opere d’arte. Questo è uno dei pochi parchi che grazie alla sua bellezza riesce a riscuotere successo tanto quanto gli edifici apprezzati in centro città.

Questo parco è il più antico di Barcellona ed è un vero e proprio museo a cielo aperto. Templi, stagni, sculture rappresentanti figure mitologiche e un labirinto di cipressi rendono Parc del Laberint d’Horta una delle principali attrazioni della capitale capitala.

Il labirinto è indubbiamente l’attrazione principale del parco ed il motivo per il quale moltissimi turisti ogni giorno dell’anno si recano.

Questo labirinto ricrea il mito greco di Teseo che distrugge il Minotauro per riuscire a conquistare la donna che amava ovvero Arianna.

10. Cucina Catalana: I Migliori Ristoranti di Barcellona

Migliori ristoranti di Barcellona per provare la cucina catalana
Cenare in uno dei migliori ristoranti di Barcellona per provare la cucina catalana

Durante il vostro soggiorno vi consigliamo di fare un tour nella gastronomia catalana scegliendo dove mangiare tra i migliori ristoranti di Barcellona. Nel cuore di Passeig de Gràcia c’è un locale che da anni e anni rende felici i suoi clienti, spagnoli e non.

Moments, questo è il nome del locale, è un ristorante stellato che si trova in un viale bellissimo di Barcellona, oltre a trovarsi in un quartiere bellissimo, questo locale è anche molto bello all’interno.

Riguardo il cibo, la pluripremiata chef Carme Ruscalleda è ben nota in tutta Barcellona per servire e preparare la vera cucina catalana.

Cucina catalana che è molto vasta, infatti, vi consigliamo di scegliere il menù degustazione che vi consentirà di assaggiare molte cose.

11. La Fontana di Gaudì alla Ciutadella: Un Capolavoro da Non Perdere

Questa zona di Barcellona è una delle più vibranti, soprattutto nelle sere d’estate.
La Cascada Monumental fu uno dei primi progetti dell’architetto, la progettò addirittura mentre era ancora alla presa con gli studi universitari.

Sebbene realizzata in giovanissima età questa opera è veramente spettacolare e questo ci fa riflettere su quanto Gaudì fosse un genio.

12. Paddle Board a Barceloneta

La spiaggia di Barceloneta
La spiaggia di Barceloneta a Barcellona

Barcellona ha una particolarità, è una grande città molto vicina al mare, non è facile infatti in Europa trovare delle metropoli che sono vicine al mare.
Le sue spiagge sono affollatissime durante l’estate, migliaia di turisti scelgono di visitare Barcellona d’estate visto che possono sia fare dei giorni di mare che delle visite in musei e posti di valore. Per goderti il tramonto a pieno ti consigliamo di affittare un paddle board in uno dei tanti negozi vicini alle spiagge di Barceloneta ed allontanarti dalla riva al momento giusto.

13. Vivi la Nightlife di Barcellona: I Migliori Club e Discoteche

Barcellona è una meta turistica spesso scelta da giovani e giovanissimi visto che questa città è piena di club, discoteche ed eventi.

Dei veri e propri pilastri della night-life di Barcellona sono Apolo e Razmatazz.

Un altro luogo molto in voga è La Terrazza che in estate ospita delle feste all’aperto molto cool, infatti, molti dei dj più famosi al mondo sono loro ospiti durante il mese di Agosto.

14. Tibidabo: Viste Mozzafiato dalla Collina Iconica di Barcellona

Vista panoramica dal Tibidabo
Foto di Eszter Miller

Salendo in cima a questa collina troverete il Tempio del Sacro Cuore.

Facendo una scalata a piedi piuttosto faticosa arriverete in cima a questa collina e da lì potrete ammirare Barcellona dall’alto, sinceramente la faticata è giustificata, questo posto è veramente magnifico.

Teniamo a rassicurare i più pigri c’è anche una funivia che collega il centro città con questo posto, perciò non avete scuse per non recarvici.

15. La Rambla: Passeggia nella Strada più Famosa di Barcellona

La strada più famosa e trafficata di Barcellona per distacco, questo viale di 1,2 km inizia a Plaça de Catalunya e finisce giù al porto precisamente davanti alla statua di Cristoforo Colombo.

Questa strada è piena di posti dove bere un cocktail, fare aperitivo, mangiare qualcosa ma non solo, infatti, c’è anche un monumento che rende onore alle vittime dell’attacco terroristico che ha coinvolto dei civili nell’agosto 2017 proprio in quel viale.

Altra opera molto particolare è il mosaico ideato da Joan Miró, che si trova a terra e che molti turisti sfugge, noi vi abbiamo avvisati!

16. Il Mercato della Boqueria: Un Viaggio nel Cuore della Cucina Locale

Il mercato della Boqueria
Il caratteristico mercato della Boqueria a Barcellona

Questo mercato municipale si trova nel quartiere di Raval ed è il più grande e conosciuto della città.

Potete recarvi in questo mercato tutti i giorni visto che è aperto 7 su 7, una scelta azzeccata sarebbe quella di visitarlo durante l’ora di pranzo, momento in cui i tanti banchi presenti cucinano delle ottime cose da mangiare.

Uno dei locali che ci sentiamo di consigliarvi è il Quim, presente all’interno del mercato, questo locale ha una ottima reputazione ed è meritata visto che da anni e anni fornisce cibo di ottima qualità cucinato con maestria.

17. Visita il Moco: Arte Contemporanea e NFT in un Museo Unico

Questo museo presenta opere d’arte contemporanea e infatti il suo interno è tutt’altro che sobrio. Colori accesi e opere molto particolari rendono questo museo veramente unico e particolare.

Il Moco presenta le opere d’arte di alcuni dei migliori autori del mondo e proprio per questo è sempre molto molto affollato, proprio per questo vi consigliamo di andare al mattino per evitare lunghe code e così facendo riuscirete anche ad ammirare le opere esposte.

L’importanza di questo museo è dimostrata dal fatto che opere di Andy Warhol, Damien Hirst e Salvador Dalì sono presenti al suo interno. A rendere ancora più popolare il museo ha contribuito la prima mostra in Europa riguardo le opere in NFT.

18. Una Visita alla Sagrada Familia

La Sagrada Familia di Barcellona
Foto di Patrice Audet da Pixabay

Recarsi a Barcellona e non visitare la Sagrada Familia è praticamente un reato.

Quest’opera incredibile realizzata da Gaudì è conosciuta anche come la più grande chiesa mai finita. Questo tempio è stato concepito da Gaudì per la famiglia reale, rimane tutt’ora un mistero il motivo per il quale questa opera è rimasta incompiuta, ci sono numerose teorie molto diverse tra loro e proprio per questo ci sentiamo di non sposarne nessuna. Praticamente impossibile non fare delle lunghissime file per accedervi, l’unico motivo per riuscire a risparmiarsi un po’ di fila è quello di comprare in anticipo i biglietti online.

Solitamente vanno acquistati 2/3 mesi prima i biglietti, questo fattore ci fa capire anche quanto questa opera merita una visita!

19. Casa Vicens: La Prima Opera Maestra di Gaudí

Costruita nel 1880 come residenza estiva per il broker Manuel Vicens, Casa Vicens fu la prima casa progettata da Gaudí.

Questo progetto è molto distante da tutto ciò che Gaudì ha fatto in precedenza, infatti, a livello stilistico è molto diverso dalle sue precedenti opere.

Lo stile orientale ha adottato per questo progetto Gaudì e infatti troverete palme orientali, pareti rosa, un’infinità di piastrelle decorate con fiori e degli uccelli in volo.

Nonostante abbia mischiato tra di loro cose molto diverse e di colori veramente particolari, la casa risulta molto piacevole e armoniosa, questo ci può far capire quanto Gaudì fosse intraprendente e visionario.

20. Parco Güell: Esplora il Capolavoro di Gaudí

Il capolavoro di Gaudi il Parco Güell
Il capolavoro di Gaudi il Parco Güell – Foto di Nikolaus Bader da Pixabay

Questo è il parco più grande della città ed è nato grazie alla sinergia tra l’imprenditore Eusebi Güell (da cui deriva il nome del parco) e Antoni Gaudí.

Questo parco al suo interno ospita innumerevoli opere d’arte e attrazioni, dal famoso mosaico alle torri a spirale che grazie alla loro forma inusuale sono diventate iconiche.

Per visitare questa meraviglia è necessario acquistare in anticipo i biglietti, vi facciamo presente che ogni biglietto ha un slot orario diverso e in caso di ritardo, il personale è molto severo, perciò siate puntuali.

Un’altra chicca all’interno del parco è Casa Museu Gaudí, per visitare questo edificio purtroppo dovrete acquistare un ulteriore biglietto, fortunatamente il suo costo è molto accessibile.

BlogVacanze
BlogVacanzehttps://www.blogvacanze.com/
BlogVacanze.com nasce dall’idea indipendente di viaggiatori amanti e professionisti di viaggi e vacanze. Blog Vacanze vuole raggruppare e pubblicare tutte le notizie interessanti, utili, curiose, accattivanti sul mondo dei Viaggi e Vacanze.
LEGGI ANCHE
- Advertisment -

I più letti

- Advertisment -

Consigli di Viaggio

- Advertisment -

Idee di Viaggio