Le migliori mete per le vacanze 2014

La prima a muoversi per stilare una classifica è stata proprio la celebre Lonely Planet, ma contiamo sul fatto che tra gennaio e febbraio in molti faranno la stessa cosa per suggerire al popolo dei vacanzieri le migliori mete per le vacanze 2014.

Secondo la Lonely Planet sono 10 le destinazioni da prendere in considerazione per questo anno appena iniziato, tutte si pongono sul podio per eventi sportivi, per mostre, capitali di design, economicità o cultura, tutte possono comunque, per un motivo o per un altro, inserirsi nella vostra lista dei desideri per il 2014.

1-      Parigi

parigiNon poteva mancare, e sicuramente non ha bisogno di essere suggerita  per essere considerata una meta desiderata dai viaggiatori 2014. Chi c’è stato ci tornerebbe, chi non c’è stato l’ha nel taccuino dei prossimi viaggi. Una città sempre presente eppure mai rinata ha visto inserire tra i patrimoni dell’Unesco niente di meno che le sponde della Senna. Per quale motivo? La Rive Droite è stata riqualificata dedicando ad 1.5 km, un tempo patria del traffico e dello smog, a piste ciclabili e area pedonale. La Rive Gauche, da parte sua, offre ben 2.5 km di area pedonale, giardini galleggianti e bellissime isole artificiali. Non c’è nulla da eccepire: Parigi si sa vendere, e si sa riproporre ogni anno sotto una veste nuova

2-      Trinidad – Cuba

Trinidad – Cuba

Destinazione tropicale per la seconda in classifica. Trinidad di Cuba è un altro patrimonio protetto dall’Unesco per il suo stupendo centro storico e per la sua architettura in stile Mudejar. Bella da una vita il 2014 presenta un motivo in più per inserirla nei nostri sogni vacanzieri: proprio il 2014 è l’anno dell’anniversario della sua fondazione e tanti sono gli eventi previsti per festeggiare questo avvenimento.

3-      Cape Town – Sudafrica

cape town sud africaCape Town, o Città del Capo, da anni è al centro di un fiorente turismo che da essa parte verso l’interno dello stupendo Sudafrica. Ma quest’anno il motivo ulteriore che la fa inserire nella top ten delle migliori mete per le vacanze 2014 è la nomina a Capitale Mondiale del Design 2014. Evento questo che vedrà mostre, eventi all’aperto e lavori di riqualificazione di aree dall’atmosfera unica.

4-      Riga – Lettonia

riga-lettoniaCittà cosmopolita nata dalla caduta della “cortina di ferro” Riga è stata per anni nell’ombra e fuori dai circuiti turistici. Il 2014 la vede eletta Capitale Europea della Cultura: un motivo per visitare la città e rendersi conto dell’exploit culturale e turistico di questa bellezza europea.

5-      Zurigo – Svizzera

Zurigo

Perfetta e ordinata la bellissima Zurigo agli occhi degli italiani è sempre apparsa fredda e poco interessante. Mai errore più grande nel giudicare questo piccolo gioiello. Il 2014 sarà un anno fondamentale per Zurigo che ospiterà numerosi eventi sportivi, tra i quali, ad esempio, i campionati Europei di Atletica in estate. Una scusa questa per ammirare la città e lo sviluppo di molte aree per giovani e locali alla moda come il quartiere di Zuri-west.

6-      Shangai – Cina

shanghai-cinaTorniamo alle mete lungo raggio spostandoci in oriente: Shangai la città dallo sviluppo a velocità supersonica, vera metropoli della modernità che tanto attrae nel suo incrocio tra moderno e antica bellezza d’oriente. Il 2014 vedrà nuove opere in compimento come la sedicesima linea di metropolitana della città, o anche l’apertura dello Shangai Tower il grattacielo più alto della  Cina, che ospiterà tra l’altro anche l’hotel più alto del mondo.

7-      Vancouver – Canada

Vancouver – Canada

Merita di essere visitata anche solo per il panorama all’atterraggio, ma è anche una città fatta di parchi stupendi e spiagge ampissime (sulle quali si affacciano gli appartamenti più costosi al mondo!). Oltre questo vale la pena dare un’occhiata alla città che si è guadagnata il titolo di città migliore al mondo in cui vivere, non solo per la ricchezza, i servizi ed il costo della vita, ma anche per il clima che, nonostante si trovi in Canada, è piuttosto mite e garantisce a tutti la possibilità di fare molta attività fisica all’aperto.

8-      Chicago – Usa

chicago-usaSicuramente Chicago, a differenza di Vancouver, non è amata particolarmente per il suo clima. Già il soprannome che le è stato affibbiato rende l’idea: Città del Vento. Nonostante questo, Chicago inizia a dare fastidio per fama  e turismo a New York. Infatti i suoi grattacieli, ma anche il centro storico, o il quartiere dei musei attirano ogni anno sempre più turisti. Vi consiglio comunque di visitarla in estate dato il freddo record che si raggiunge in inverno quando anche il lago Michigan si congela totalmente diventando una immensa distesa di ghiaccio

9-      Adelaide – Australia

Patria della bellezza di un mondo quasi irraggiungibile come l’Australia, Adelaide inizia solo di recente ad essere scoperta, dopo che già città come Sidney e Melbourn hanno attirato ondate di turisti ad affrontare ore e ore di viaggio per raggiungerle.

10-   Auckland – Nuova Zelanda

 Auckland – Nuova Zelanda

In molti non sanno neanche dove si trovi, ma in realtà è la passione dei turisti alla ricerca di paesaggi incontaminati. Ma se la Nuova Zelanda in toto offre ricchezze paesaggistiche uniche, Auckland è la sua parte mondana fatta di locali ed edifici storici, cultura e prelibatezze culinarie. Decisamente da scoprire Auckland si aprirà molto presto ad un turismo non più solo di nicchia.

Come e Dove si Festeggia il Natale nel Mondo

Buon Natale
Buon Natale

Un po’ per esperienza diretta e un po’ per raccontato… vorrei condividere alcune notizie curiose sul Natale in vari paesi, culture e tradizioni…

Se voliamo a Tokyo, l’agglomerato più grande del mondo, quindi pieno di contraddizioni, vediamo che il Natale ha assorbito l’aspetto commerciale e culturale europeo ed americano. Questo ha portato ad alcune situazioni che sono state definite ‘blasfeme’ quali l’allestimento di presepi con personaggi orientali e il Babbo Natale crocefisso in vendita nei mercati artigianali.

Natale a Dublino
Natale a Dublino

Torniamo nel vecchio continente per trovare a Dublino le suggestioni della tradizione: rappresentazioni teatrali in strada,  concerti, presepi, cori e narrazioni della natività. Di matrice cristiana e balli  tradizionali e le canzoni sono in piccole e grandi città e,  anche qui, come nella tradizione anglosassone, calze appese ai camini,  luci e canzoni popolari, Babbo Natale che porta i doni, dolci e cibi tradizionali. Ma particolare è l’usanza irlandese della cacia allo scricciolo il 26 dicembre. Secondo la tradizione Santo Stefano, nascosto dietro a un cespuglio  per fuggire ai suoi torturatori, fu tradito da uno scricciolo che volò proprio nel suo nascondiglio.  Ogni anno pertanto gruppi di uomini fingono di dare la caccia  e catturare  questo uccellino per poi portarlo, legato ad un bastone,  di porta in porta cantando e facendo l’elemosina.

Natale a Mosca
Natale a Mosca

Anche a Mosca Santo Stefano  era l’occasione di una particolare tradizione: venivano organizzate feste per i fidanzati nelle piazze dei villaggi con lancio di fiori e frutta; un po’ come da noi il lancio del bouquet della sposa nel giorno del matrimonio. Il giorno di Natale poi le ragazze in Russia salgono le scale piolo per piolo (alternando un sì e un no, un po’ il nostro sflogliare la margherita con ‘m’amam – non m’amam) per sapere se il fidanzamento è vicino

Natale in spiaggia
Natale in spiaggia

Ora spostiamoci in Australia, una delle prime a festeggiare per il fuso orario. Natale arriva a Sydney nella stagione più calda, in spiaggia o sotto l’ombrellone: ciò non toglie che la tradizione inglese sia rimasta praticamente intatta: la famiglia si riunisce per preparare il doce natalizio come tradizione di solidarietà e propiziatorio per un buon nuovo anno,  si gustano menu tipici dei climi rigidi e anche Santa Klaus arriva con la sua slitta trainata da renne

Vorrei concludere con l’America Latina. In Messico, ad esempio, i 9 giorni che precedono il Natale (chiamati las navidades) sono l’occasione di celebrazioni religiose in tutte le chiese. Questi 9  giorni stanno a simboleggiare la gravidanza di Maria.  A conclusione di questo perido inizia una breve  rappresentazione : una coppia (Giuseppe e Maria)  bussano ad una porta chiusa tenendo una candela accesa in mano. Giuseppe e Maria sono alla ricerca di un ricovero. Dopo qualche indugio i padroni di casa offriranno ricovero  alla stanca coppia.

In Brasile le differenti culture, frutto delle immigrazioni dall’Africa e delle colonizzazioni cattoliche hanno portato a forme religiose molto particolari che mettono in relazioni santi cristiani e gli spiriti delle religioni africane.

Spero che  qualcun altro aggiunga presto altre curiosità…

Un tuffo nei mari australiani

mare-australia-2008-1

L’Australia vanta la più alta concentrazione al mondo di spiagge e coste. Non è difficile trovare una spiaggia tutta per te, totalmente deserta, intatta e con una sabbia bianca finissima. Molte sembrano infinite, corrono indisturbate per chilometri e chilometri, nascondendo luoghi dove passare dei momenti unici. Gli australiani amano i loro mari e le loro spiagge. Una vacanza in Australia ti permette di godere di tutti i piaceri che il mare può offrire, dall’andare in barca a vela alla pesca, dal godersi il sole australe alla subacquea, fino a bearsi della bellezza e del benessere che scaturiscono da una nuotata in acque così limpide e cristalline. Può capitare camminando in questi luoghi di respirare un’aria magica, forse dovuta alla continua brezza marina o ai profumi incantevoli che la natura delle coste offre. In Australia potrete optare tra diversi scenari nei quali godervi una rilassante vacanza al mare, potrete scegliere di rintanarvi in un rifugio su una spiaggia deserta oppure di farvi coccolare in una beauty farm in riva al mare, o anche di alloggiare in uno dei meravigliosi resort che l’Australia offe, dove è possibile provare molte attività come il diving, il surf o lo snorkelling. Tutto sempre contornato da prelibati  piatti a base di freschissimi prodotti di mare.

tramonto-in-australia

Lasciando per un attimo da parte le spiagge, in Australia troviamo due parchi marini che fanno parte del Patrimonio dell’Umanità: la Grande Barriera Corallina nella parte est e la Shark Bay sulle coste ovest. Questi due mondi pieni di vita sottomarina sono accessibili veramente a tutti e non bisogna essere necessariamente dei sub per incontrare degli splendidi esemplari di pesci della barriera che nuotano quasi i n superficie. Vi consigliamo inoltre di prendere informazioni per fare una visita a Fraser Island, anche questa isola fa parte del Patrimonio dell’Umanità. A rendere ancor più magico il vostro soggiorno in Australia c’è un ingrediente secondo noi veramente importante: l’incontro con gli aborigeni. Avrete la possibilità di subire il fascino di vederli all’opera con la loro abilità nel pescare con le fiocine durante escursioni con guide aborigene.

mare-australia-2008-21

Segnaliamo alcune tra le spiagge e le coste che riteniamo degne di nota:

Byron Bay , New South Wales Australia

Non potrai mai dire di esserti veramente rilassato se non avrai fatto un salto a Byron Bay. Nota per le enormi spiagge e come meta dei surfisti grazie alle sue onde “ideali”, Byron Bay è anche famosa per i suoi variegati stili di vita: da quello alternativo e di piacere puro a quello elegante e bohemien. Byron Bay offre vari soluzioni per alloggiare dagli hotel più lussuosi a semplici bed and breakfast gestiti da simpatici personaggi del luogo.

shark-australia

Margaret River, Western Australia

Questa è una famosa e apprezzata regione per la produzione del vino. La costa che è più lunga di 130 km conta più di 75 spiagge, come non visitarne almeno una? Non dimenticate di fare provviste degli ottimi prodotti che offre Margaret River, olio di oliva, vino, formaggi e cioccolatini, insomma tutto il necessario per godersi a pieno dei meravigliosi giorni di puro mare e piacere.

Whitsundays, Queensland

Come si dice? Imbarazzo della scelta? Si è il caso di dire così quando parliamo delle Whitsundays in Australia. Incastonate come pietre preziose dentro la Grande Barriera Corallina e il Mar dei Coralli,  si nascondono le 74 incantevoli isolette che formano le Whitsudays e che aspettano di essere esplorate. Uno scenario magico ed incantato. Pensate, solo 8 di queste isole sono abitate. Sarà facilissimo trovare la vostra isola deserta dove lasciare in esclusiva le vostre orme, magari anche per una sola settimana. La natura è una cornice che rende tutto ancor più sul fantastico, vi sentirete diversi, vi sentirete sereni… vi sentirete  in Paradiso. Il difficile arriverà il giorno della partenza.

Wineglass Bay, Tasmania

Questo posto vi lascerà un segno nel cuore e nell’anima, vi rimarrà impressa nella mente e sarà difficile dimenticarla. Wineglass Bay è una delle 10 spiagge più belle al mondo, lungo la meravigliosa Freycinet Peninsula. La spiaggia sembra proprio un’immagine perfetta non reale, la curva della baia è perfetta, coperta da una sabbia bianca finissima e sullo sfondo le rocce dei monti di granito rosa e grigio… tutto questo ti lascerà senza parole.

Dite la verità? Vorreste essere già lì!

mare-australia-2008-4