Le location più sensazionali della terra

Chiunque ha il viaggio nel sangue sa che ci sono posti sparsi ovunque nella terra che almeno una volta nella vita vale la pena vedere. Sono luoghi affascinanti, a volte misteriosi, di una bellezza unica, senza dubbio sensazionali.

Ho cercato di fare un elenco di quelle location, le quali al loro cospetto si rimane letteralmente senza fiato, talmente è sconvolgente la loro bellezza, andiamole a scoprire più da vicino:

Antelope Canyon (Arizona)

Antelope Canyon

Questo luogo incredibile sorge proprio in un antica terra Navajo, nelle vicinanze di Page, stiamo parlando si un canyon la cui gola risulta molto stretta e le cui origini sono frutto del lavoro degli agenti atmosferici che si è perpetrato nel corso di migliaia di anni. Uno dei posti più visitati ma soprattutto più fotografati degli Stati Uniti.

Per maggiori informazioni potrete consultare questo sito: navajonationparks.org/htm/antelopecanyon.htm

Golden Circle Route (Islanda)

Golden Circle Route

Il più famoso percorso turistico dell’Islanda, un tour alla scoperta dei principali geyser con le lorospettacolari esplosioni, fino ad arrivare alle Golden Falls e a tutta la loro selvaggia bellezza.

Visitando il sitowww.goldencircleiceland.com, troverete altre informazioni su questo luogo.

Vulcano Kilauea (Hawaii)

Vulcano Kilauea

Uno de vulcani più attivi dell’intero pianeta, ammirarlo in tutto il suo splendore è uno spettacolo sensazionale che vi ammalierà. Al calare delle tenebre lo scenario diviene alquanto suggestivo.

La storia e le origini di questo vulcano: it.wikipedia.org

Meteora Thessaly (Grecia)

Meteora Thessaly

Una serie di Monasteri sulle vette più alte delle montagne rocciose che si trovano nel centro della Grecia. Visitati ogni anno da centinaia di migliaia di turisti sono una delle costruzioni, fatte dall’uomo più affascinanti di tutta la nazione.

Notizie, curiosità e cenni storici inerenti questo posto: www.meteora-greece.com

Valle di Jiuzhaigou (Cina)

Valle-de-Jiuzhaigou

Laghi cristallini e incontaminati, foreste selvagge e inesplorate, altissime cascate e cime di montagne ricoperte di neve. Tutti scenari che sembrano usciti da un documentario sulla natura, che è possibile vedere in tutto il loro splendore solamente in questo luogo.

Per altre informazioni consultate il sito: www.jiuzhai.com

Ta Prohm Siem Reap (Cambogia)

ta_prohm__angkor__siem_reap

Questa è la terra che ospita il misterioso e sensazionale tempio di Angkor, uno dei più celebri dell’Asia, non appena arriverete dinanzi ai vostri occhi si aprirà uno spettacolo senza precedenti.

Su wikipedia troverete tutte le curiosità inerenti questa terra: it.wikipedia.org/wiki/Ta_Prohm

Bryce Canyon National Park (Utah)

Bryce-Canyon-National-Park

Uno non se lo aspetterebbe che un posto così selvaggio nasconda uno dei panorami più belli del globo, mille guglie rocciose che celano sentieri incontaminati, una volta percorsi dai pellerossa.

Il questo link troverete il sito ufficiale del parco: www.nps.gov

Salar de Uyuni (Bolivia)

Salar the Uyuni

E’ considerato, a ragion veduta, il luogo più inospitale del pianeta, il lago salato più grande della terra, 12.000 km di arido deserto per giunta a più di 3.000 metri d’altezza, nascosto fra gli altipiani delle Ande, eppure offre un panorama unico nel suo genere.

Ecco la pagina wikitrvael di questa incredibile location: wikitravel.org/en/Salar_de_Uyuni

Great Ocean Road (Australia)

the-great-ocean-road

Una delle strade panoramiche migliori in assoluto, si trova nella parte sud occidentale dell’Australia. Questa lingua di asfalto percorre il tratto di costa più duro e selvaggio, come panorama avrete la possibilità di ammirare i famosi “12 apostoli“, che non sono null’altro che degli enormi monoliti che si ergono dall’Oceano.

Tutte le informazioni per visitare questo luogo: www.visitgreatoceanroad.org.au

 

 

Alla scoperta dei paradisi tropicali

Alcuni luoghi esotici dove rifugiarsi dalla routine quotidiana:
Chiudete gli occhi per un istante ora immaginate un caldo sole, una spiaggia con sabbia bianchissima, mare cristallino e acque calmissime, ideali per rilassarsi e nuotare in completa libertà, noci di cocco, uccelli variopinti e animali di ogni genere a fare da cornice.
Queste sono solo alcune delle mete esotiche ancora poco contaminate che riproducono perfettamente l’immaginario collettivo.

Las Perlas, Panama
Situato nel Golfo di Panama, la capitale Panama City è raggiungibile in pochi minuti di volo.
Las Perlas è rappresentato da un arcipelago di circa 220 isole di cui la maggior parte completamente deserte e disabitate, nonostante siamo nel Pacifico la conformità è quella dei classici scenari caraibici.
Il nome, Las Perlas, deriva dalla grande abbondanza di perle che si trovano in questi mari proprio è proprio qui che in passato fu ritrovata quella che è considerata la perla più grande del mondo, posseduta fra l’altro dalla mitica Elizabeth Taylor.

San Blas, Panama
Le isole San Blas entrano a pieno diritto in questo nostro elenco di paradisi tropicali immacolati, e offorno anche esse splendide spiagge, capanne di paglia e tutto il fascino di un posto dove il tempo sembra essersi fermato.
La bellezza selvaggia della costa rende quest’arcipelago imperdibile per chi decide di trascorrere qui la sua vacanza che sarà scandita solo dai ritmi della natura.
Ma ciò che rende indimenticabile questo posto è la possibilità di venire a contatto con la popolazione indigena di Kuna con la loro cultura e i loro stili di vita.
Qui gli indios vivono indipendentemente secondo le loro leggi e seguendo antichissime tradizioni, che si tramandano da secoli.

Koh Samui, Thailandia
Uno dei luoghi indiscutibilmente più belli della Thailandia, Koh Samui un autentico paradiso in terra a circa un ora di volo da Bangkok, una delle particolarità dell’isola è rappresentata dall’enorme quantità di palme da cocco, frutto che rappresenta la principale fonte di reddito degli abitanti.
Un viaggio nell’entroterra è un esperienza assolutamente da provare, verremo a contatto con l’alternarsi di incantevoli paesaggi e caratteristici villaggi immersi in sterminate piantagioni di palme con spettacolari panorami.

Isole Cook, Polinesia
E’ un arcipelago di 15 isole immerse nell’Oceano Pacifico, al centro del Triangolo Polinesiano formato da Hawaii, Nuova Zelanda e l’Isola di Pasqua, sono considerate una delle mete marittime più belle del mondo, lontane dal turismo di massa che assale le Fijii per es., un luogo dove i sorrisi degli abitanti sono ancora sinceri.
Stiamo parlando di aree ancora incontaminate, il paesaggio di queste terre varia da quello montuoso di Rarotonga (la più grande) percorsa al suo interno da valli in cui scorrono limpidi ruscelli, ai banchi corallini e agli atolli piatti quasi completamente coperti dalle onde più grandi nella parte meridionale dell’arcipelago.

Belize
Una barriera corallina di 322 km, sabbia finissima e acqua trasparente, questo è il biglietto da visita del Belize, piccolo stato del Centroamerica che affaccia sul Mar dei Caraibi, un luogo che nonostante la sua sconvolgente bellezza, ancora oggi è considerato al di fuori delle usuali mete turistiche.
Incorpora nel suo paesaggio isole disabitate, km di spiagge da sogno, oasi naturali di rara bellezza dove si può trascorre una vacanza di totale relax fatta di intere giornate all’insegna dell’ozio o scegliendo una delle innumerevoli escursioni in siti archeologici di assoluto fascino.

Le migliori dieci spiagge dell’Asia secondo il Sunday Herald Sun

Il Sunday Herald Sun ha recentemente pubblicato un articolo sulle migliori dieci spiagge dell’Asia. Con i suoi arcipelaghi, spiagge da sogno, isole esotiche e luoghi incantati, in Asia c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Nell’articolo non sono citati i classici luoghi come le Maldive o Boracay White Beach, ma sono invece indicate spiagge nuove, tutte da scoprire che però hanno in comune un solo denominatore: sono veri paradisi terrestri.

1.) Saud Beach nelle Filippine – Si trova a nord ovest della costa di Luzon, a Pagudpud. Si tratta di un’insenatura sulla costa, lunga appena due chilometri, con sabbia accecante e finissima, al confine con il blu del Mar della Cina.

2.) Ko Adang in Thailandia – All’estremo sud della costa del Mar delle Andamane si trova questo piccolo gruppo di isole, ancora fuori dal mirino del caotico turismo di massa e dagli sposini in cerca di una destinazione romantica per i viaggi di nozze. Le formazioni rocciose e le acque cristalline del Parco Marino Nazionale di Ko Tarutao ci ricordano vagamente le più classiche mete thailandesi come Samui e Phi Phi. Tra questo dedalo di atolli e anfratti, troverete una vera perla, Ko Adang, un’isola ricoperta interamente da una giungla incontaminata, con spiagge isolate e completamente deserte.

3.) Bentota in Sri Lanka – Si trova a soli 60 chilometri a Sud di Colombo; grandi baie di spiaggia si estendono da nord a sud da un promontorio roccioso. L’Oceano Indiano lambisce i promontori di costa granitica e le spiagge che già furono scoperte moltissimo tempo fa dai navigatori europei. La scelta degli alberghi è ottima: si possono trovare hotel per tutte le tasche e di tutte le categorie, alcuni dei quali con affaccio diretto sulla spiaggia, dai quali è possibile ammirare un tramonto infuocato da mozzare il fiato.

4.) Yalong Bay in Cina – Sulla stessa latitudine delle Hawaii, Yalong Bay si trova sulla punta meridionale di Hainan, nei pressi di Sanya, ma è sicuro che le sue spiagge sono più belle di quelle hawaiane. Un tempo sulle sue coste sorgevano villaggi di pescatori e risaie, al loro posto oggi sono nati resort e villaggi turistici di alta qualità, meta spesso della classe agiata cinese, che si può permettere lussi e luoghi più dispendiosi.

5.) China Beach in Vietnam – Si trova vicino a Da Nang sulla parte centrale delle coste vietnamite. Consiste in un lungo tratto di circa 30 km con alberghi e ristoranti, in special modo nell’area di Bai Non Nuoc. Questi luoghi sono stati il set cinematografico di una famosa serie televisiva vietnamita, belli e fantastici, nei quali si possono ammirare pescatori navigare su canoe spinte a pagaia.

6.) Calangute in India – Calangute è una costa ricca di palmeti che oggi ha assunto una certa reputazione anche grazie alla presenza di famose menti brillanti della beat generation negli anni settanta. L’enorme sviluppo urbanistico non è stato gentile con le vecchie costruzioni dei pescatori, ma le sue lune piene sul Mar d’Arabia sono rimaste affascinanti come sempre.

7.) Dungun in Malesia – La costa orientale della Malesia sono ancora un segreto nascosto. I macachi ondeggiano come piccoli Tarzan da un albero a un altro, in un bosco che costeggia a sud del Mar della Cina. Al di là degli alberi, Dungun appare in un sol colpo con una delle spiagge meno conosciute e sfruttate della Malesia. A Tenggol Island comincia il parco nazionale marino e qui è possibile fare snorkeling o fare immersioni in acque cristalline in compagnia di tartarughe, cernie e pesci napoleone.

8.)Occheuteal in Cambogia – La zona di Sihanoukville, sulla costa sud della Cambogia, è la patria di cinque delle più belle spiagge del paese; anche se la migliore è considerata Sokha, riservata esclusivamente agli ospiti del resort che la occupa, subito dopo per bellezza e fascino c’è Occheuteal con la sua lunga spiaggia di sabbia bianchissima, costeggiata da una florida pineta. La sua punta più settentrionale è diventata anche una meta ambita per escursioni all’aria aperta, con tanto di zaino e sacco a pelo.

9.) Mae Nam in Thailandia – Dirigetevi a nord della costa di Samui per scoprire la sonnolenta Mae Nam, dove le spiagge sono piccole, di sabbia bianca finissima ed assolutamente fuori dalla portata del turismo di massa. L’acqua è limpida e calma, ombreggiata dalle palme che si riversano quasi fino dentro. In lontananza si intravede un gruppetto di atolli dove le spiagge sono letteralmente deserte. Date uno sguardo alla Tenuta Miskawaan, proprio sulla spiaggia di Mae Nam.

10.) Kentin a Taiwan – Il paesaggio a sud di Taiwan è una vera sorpresa e Kentin si affaccia sull’arcipelago con una bellezza inaudita, un luogo perfetto per tranquille nuotate in acque cristalline, immersioni e surf, con anche oltre 18.00 ettari di parco nazionale: un incanto!

Le Hawaii Entrano nella Top Ten delle Destinazioni più prenotate e ricercate

Le Hawaii sono sempre state, e sempre saranno, al top della mia lista delle migliori destinazioni, per cui mi ha fatto molto piacere vederle comparire ai primi posti della “2008 Travelers’ Choice for US Destinations“. Forse il mio giudizio è troppo di parte, dato che vivo in questo paradiso, ma andiamo… le Hawaii sono stupende. Mi spiace per gli altri Stati dell’unione, come possono pensare di poter competere contro le spiaggie delle Hawaii, con i loro bellissimi tramonti, con i panorami mozzafiato, senza menzionare i Mai Tai e lo spirito hawaiano dell’aloha.
Sono stato molto contento quando ho visto uno dei miei posti preferiti, la solare Poipu sull’isola di Kauai, balzare al quarto posto della lista. Questo è un luogo meraviglioso dove regna un atmosfera rilassata che riesce ad offrire parte di se a tutti. Con i suoi magnifici hotel, i bar e, da quanto ho potuto imparare dal mio amico Jody, un fantastico spot per il surf proprio nel tratto di spiaggia di fronte agli hotel. Al nono posto c’è Lahaina su Maui. Anche questa non è stata una sorpresa, Lahaina è da sempre uno dei posti preferiti dai visitatori dello Stato dell’Aloha. Lahaina ha una vera e propria storia alle spalle per quanto riguarda il “whale watching” (avvistamento di balene) che si combina alla perfezione con la sua offerta culinaria, con il golf e lo shopping. Tutti questi fattori lo rendono uno delle mete preferite dalle famiglie e dalle coppie in luna di miele. La magia delle Hawaii risiede in questo, non importa che voi viaggiate in famiglia con i vostri bambini, in gruppo con altri amici, che siate una coppia giovane o matura che vuole donarsi un momento di romantica evasione, le Hawaii sanno offrire il meglio a tutti. Probabilmente questa è la ragione per cui le persone tornano su queste isolo anno dopo anno.