Dodici mesi ad Amsterdam: eventi da non perdere tutto l’anno

Inutile ripeterlo, ma impossibile non farselo uscire dalla bocca: Amsterdam rimane una delle città più gettonate d’Europa per una vacanza più o meno lunga o anche solo per un week end.
Anche se i più giovani la considerano un vero paradiso per l’apertura alle droghe leggere, Amsterdam ha tanto da offrire, ed in qualsiasi mese dell’anno decidiate di andare troverete feste ed eventi di ogni genere in grado di rendere unica la vostra vacanza, soprattutto se ricercate qualcosa di diverso dalle solite trite e ritrite cose da fare ad Amsterdam.

 

dodici mesi ad Amsterdam
Amsterdam International Fashion week

1- Gennaio
Gennaio ad Amsterdam è sicuramente il mese dell’Amsterdam International Fashion week. Ideale per gli appassionati di moda e shopping. Nonostante Amsterdam non sia rinomata tappa modaiola, questa manifestazione, a differenza di molte altre, apre liberamente i battenti di molte manifestazioni al pubblico.

2- Febbraio
Occasione sicuramente di importanza storica quella del Februaristaking. Per questo evento che va a commemorare lo sciopero dei lavoratori portuali del 25 febbraio 1941 per protestare contro l’occupazione tedesca e la persecuzione degli ebrei, vengono deposte corone di fiori ai piedi del monumento dedicato ai Dokwerker situato vicino alla sinagoga portoghese-israelitica.

 

dodici mesi ad Amsterdam
5 Days Off

3- Marzo
Stile prettamente musicale per il 5 Days Off, festival di musica elettronica che è possibile ascoltare nei principali locali della città. Atmosfera raccolta e programma decisamente all’avanguardia, per gli amanti del genere è una chicca da non perdere.
Sempre a marzo anche una occasione religiosa: Stille Omgang. Si tratta di una processione silenziosa che commemora il Miracolo di Amsterdam del 1354.

4- Aprile
Dura 11 giorni l’Amsterdam Fantastic Film Festival dedicato a film horror, di fantascienza, di animazione e via dicendo. La manifestazione si svolge al cinema Kriterion di Plantage.
Per gli amanti della fotografia invece, da fine aprile a inizi giugno si svolge il World Presso Photo. Potranno ammirare infatti i migliori scatti foto giornalistici in mostra presso l’Oude Kerk.
Sempre ad aprile una delle feste più apprezzate e affollate di Amsterdam, e dell’Olanda: la Koninginnedag, ma forse la conoscete come Festa della Regina che si tiene il 30 aprile quando oltre 400.000 persone vestite esclusivamente di arancione si riversano in strada bevendo e ballando. Durante questa festa Amsterdam diventa anche un enorme bazar dato che gli abitanti del posto portano in strada ogni loro cianfrusaglia per venderla.

5- Maggio
Per gli appassionati d’arte a maggio ad Amsterdam si tiene l’Art Amsterdam una fiera internazionale chic e commerciale che richiama ogni anno un grande seguito.
Versione alternativa dell’Art Amsterdam, che si svolge nello stesso periodo, è il Kunstvlaai. Sono famosissime le sue installazioni bizzarre e le porte aperte al pubblico degli studi degli artisti.

 

dodici mesi ad Amsterdam
Holland-festival


6- Giugno
La stagione culturale invernale si conclude con l’Holland Festival, un importante festival di teatro danza e musica lirica.
Dedicato alla musica invece l’Amsterdam Roots Festival: cinque giorni di musica che si tiene in diverse sedi e offre anche numerosi concerti gratuiti all’Osostepark.

7- Luglio
E’ in luglio la versione estiva della settimana della moda di Amsterdam, l’Amsterdam Internationa Fashion Week.
Luglio però è anche il mese della Julidans cioè il mese della danza moderna che per tutto il periodo va in scena nei teatri piccoli o grandi della città.
Per gli appassionati di cucina invece ogni weekend da luglio ad agosto viene dedicato alla Kwakoe una fiera di cucina e calcio che celebra la cultura del Suriname (luogo migliore per goderne senza dubbio Bijlmer.

8-Agosto
L’ultimo week end di luglio ed il primo di agosto sono dedicati invece al trasgressivo festival gay dell’Amsterdam Pride. Divertente sicuramente la sfilata sui canali.
Pittoresco anche il festival Hartjesdang: evento in costume con radici medievali che prevede festeggiamenti molto ricchi nel quartiere di Zeedijk.
Agosto è comunque ricchissimo di eventi dedicati alla cultura come il De Parade, festival teatrale che si tiene nei tendoni del Martin Luther King Park, o il Grachtenfestival, otto giorni dedicati alla musica classica, o ancora l’Uitmarkt.

 

dodici mesi ad Amsterdam
Amsterdam Fringe Festival

9- Settembre
Anche settembre si apre al teatro con l’Amsterdam Fringe Festival che riempie ogni angolo della città di piccoli teatri.
Più serioso e formale invece il Theaterfestival van Nederland en Vlaanderen che si tiene la prima parte del mese nelle maggiori sale della città.

10- Ottobre
A ottobre, sempre dedicata all’arte, è l’Amsterdam Affordable Art fair, vera vetrina per giovani talenti che si tiene al Westergasfabriek l’ultimo week end del mese.
Molto famoso ad ottobre anche l’Amsterdam Dance Event che arriva a richiamare fino a 40.000 appassionati di musica dance attirati dai party che si festeggiano in tutta la città.
Per gli sportivi ideale sarebbe partecipare all’ING Amsterdam Marathon che ogni anno vede circa 25.000 concorrenti affrontare il percorso nel cuore della città.

 

dodici mesi ad Amsterdam
Cannabis Cup


11- Novembre
Bisogna recarsi ad Amsterdam a fine novembre invece per godersi la Cannabis Cup, occasione in cui la città ricorda al mondo di essere la capitale mondiale della cannabis. Molto divertente mixa tra attività di scambi commerciali e dimostrazioni di giardinaggio.

12- Dicembre
Anche ad Amsterdam dicembre è dedicato alle festività natalizie, soprattutto al Capodanno. Il 31 dicembre cercatevi un posto panoramico per poter ammirare lo stupendo spettacolo pirotecnico di capodanno.

 

Vacanze in bici a tema: in Olanda alla ricerca di Van Gogh

Tour di Van Gogh in bici

Tra poco meno di un anno, e più precisamente a luglio del 2015, l’Olanda ricorderà la morte del suo artista più significativo, Van Gogh, e per commemorare l’artista in modo adeguato la nazione si sta già organizzando con numerosi eventi, iniziative, mostre.

Tra le tante proposte delle quali si potrà usufruire uno sarà diretto in principal modo agli amanti delle vacanze in bici in giro per l’Europa.
Questa iniziativa prevederà la creazione di un percorso ciclabile unico chiamato Van Gogh Cycling Route che si snoderà lungo la regione del Brabante a sud dell’Olanda dove Van Gogh è nato.

Il percorso si snoderà su ben 335 km che attraverseranno cinque città che svolsero una funzione fondamentale nella vita dell’artista olandese: Zundert, Etten-Leur, Tilburg, s-Hertogenbosch e Nuenen.

Queste città oltre ad essere legate tra loro saranno anche dotate di percorsi per i turisti in modo da poter continuare a godere del paesaggio su due ruote.

Zundert è una cittadina a dimensione d’uomo di 6000 abitanti, ed è la città che vide la nascita di Van Gogh nel marzo del 1853. Numerose sono le attrazioni cittadine “tematiche”: come il museo inserito nella casa originale del pittore.

La seconda tappa è Tilburg dove si trova la scuola d’arte di Van Gogh, per proseguire verso s-Hertogenbosch dove si trova il NorthBrabant Museum dove è esposto il conosciuto dipinto “Mangiatori di patate”, e, per ultima Nuenen una cittadina che fu fonte d’ispirazione per l’artista.

Si tratta di una sola delle tante iniziative che verranno messe in piedi e se siete interessati ad una vacanza in bici in Olanda potete trovare informazioni sulla Van Gogh Cycling Route sul sito ufficiale dell’iniziativa.

Le iniziative verranno comunque organizzate in tutto il paese dal Van Gogh Europe Foundation nata dall’unione di almeno 30 organizzazioni vogliose di festeggiare un artista che tanto ha lasciato nella storia dell’Olanda.

 

Shopping ad Amsterdam: 8 souvenir fuori dal comune

shopping ad Amsterdam
Il mercato dei fiori

Non so voi, ma io sto perdendo l’abitudine di dire a tutti delle mie partenze per evitare di sentirmi dire “mi riporti un souvenir?”…”faccio collezione di calamite me ne porti una?… e via dicendo.
Che lo vogliamo o no il souvenir è una delle cose con cui in viaggio avremo comunque sempre a che fare, e, per chi è amante dello shopping, è una scusa per girare tra bancarelle e negozi. Il punto è che, ovunque si va si finiscono per comprare sempre le solite cose e si riportano a parenti ed amici simboli della destinazione visitata sotto ogni forma calamite, bottiglie, cappelli, centrotavola, sottobottiglie…e via dicendo.

Il mio ultimo viaggio è stato ad Amsterdam e, devo dire che, anche non volendo comprare nulla, ho riempito un bustone di nullità che si impolvereranno sui mobili di amici che mi insulteranno. Comunque ho girato e girato e anche ad Amsterdam ho trovato cose fuori dal comune che non fossero i soliti zoccoli fatti portachiave o apribottiglia o ciabatte di legno, o meglio ancora mulini a vento e via dicendo…

Shopping ad Amsterdam

Se siete amanti dello shopping ad Amsterdam mercatini e negozi vi offriranno un bel pò di alternative originali per souvenir fuori dal comune.


1-Fiori

L’Olanda non è solo patria dei mulini a vento, cosa dire dei fiori, dei tulipani e del carinissimo mercato dei fiori di Amsterdam? Troverete di tutto: piante già cresciute, vasi di tulipani, ma anche semi di ogni tipo di fiore. Io personalmente ho comprato una piccola pianta carnivora (lo so ma se conosceste a chi la devo regalare non direste nulla!), e dei semi di bonsai con tanto di vaso e manuale per far crescere il bonsai fai-da te, naturalmente ho preso anche una decina di bustine di tulipani di ogni tipo (che mia madre ha adorato).


2- Cucchiaini da tè.

Ce ne sono di carini, ma quelli più gettonati sono quelli con l’impugnatura a forma di mulini a vento. Si tratta di un souvenir economico e magari potete fare come me e comprare un servizio intero da 6 (o 12) a due spicci per un momento kitsch nelle vostre cene con gli amici.

Shopping ad Amsterdam

 

3- Cocci di Ceramica Delft.

Per chi di voi può permettersi un vaso Delft intero tanto meglio, per la sottoscritta significava vendere un rene quindi ho optato per i cocci utilizzati per mette insieme bigiotteria fuori dal comune. Li trovate in molti mercatini e sono decisamente più economici.

4- Fiorini Olandesi.

Adatti ai collezionisti ne troverete cassette piene nei mercatini delle pulci.

5- Il coniglietto Nijntje.

Spero di averlo scritto bene comunque si tratta di una vera e propria ossessione per gli olandesi. Da noi gira Peppa pig, in Olanda i bambini adorano Nijntje.

6- Flipje.

Non so bene chi lo apprezzerà dei vostri amici o parenti, comunque anche questo è un simbolo conosciutissimo ad Amsterdam e dintorni dato che si tratta di un bambino fumetto in giro dal 1945. Tutt’altro che carino ha un corpo di lampone, la faccia da bambino ed il cappello da cuoco… che ci trovano? Non si sa!

7- Campanelli da bici.

Anche di questi ne troverete di ogni forma e colore, dai suoni stranissimi e fuori dal comune. Magari nessuno li attaccherà mai alla propria bici, ma almeno stupirete in originalità.

Shopping ad Amsterdam

8- Campanelle per l’ingresso di casa.

Altra cosa che in molti non attaccheranno mai fuori della porta di casa…voi direte! invece vi posso assicurare che i miei sopra il noioso campanello hanno una mucca che regge una campana con la scritta Amsterdam!

Almeno non si impolvera sul mobile della camera da pranzo

7 cose da fare durante un week end ad Amsterdam

Amsterdam

Città ideale per un week end fuori dall’ordinario Amsterdam è facilmente raggiungibile grazie ai numerosi voli low cost che la raggiungono.

Se non siete mai stati in questa bellissima città sappiate che ci sono alcune cose che dovete assolutamente inserire nelle cose da fare ad Amsterdam.

1- Prima di tutto ad Amsterdam con in tutte le città del nord Europa tutti vanno in bici, sarà cultura, sarà il fatto che è estremamente pianeggiante tutti sfidano anche il freddo invernale e sono dotati di biciclette.

Quindi tra le cose da fare dovete assolutamente affittare una bici e fare un bel giro per i canali di Amsterdam, ma mi raccomando di seguire le regole del posto: girate solo utilizzando le piste ciclabili, non vi fermate in mezzo alla pista senza motivo, rispettate i sensi di marcia.

Amsterdam mercato dei fiori

2- Altra cosa da fare sicuramente è un giro al mercato dei fiori, molto pittoresco e colorato. Se siete appassionati di giardinaggio qui troverete di tutto anche i semi dei rinomati tulipani, ottimo souvenir della città sicuramente.

3- Il giro dei canali poi vi permetterà sicuramente di scoprire la città da un punto di vista diverso. Amsterdam è chiamata la Venezia del nord, ma anche se molto diversa dalla nostra Venezia, sa coltivare il suo fascino unico ed un giro in battello per i 165 canali della città può essere molto interessante.

4- Altra tappa fondamentale della città è il museo di Van Gog. Vi toccherà una bella fila quindi armatevi di pazienza ma ricordate che vedere un Van Gog di persona non ha prezzo, quindi vale la pena aspettare.

Al Van Gog Museum sono esposte più di 200 tele dell’artista e alcune sono tra le più conosciute al mondo.

amsterdam+quartiere a luci rosse

5- Al calar del sole non potete mancare il quartiere a luci rosse, uno dei punti di attrazione turistica più forti della città e probabilmente il De Wallen di Amsterdam è il quartiere a luci rosse più conosciuto d’Europa. Si trova in pieno centro città in un’area di profondo interesse storico e attira ogni week end migliaia di curiosi.

6- Se arrivate ad Amsterdam, come in ogni paese c’è da scoprire le capacità culinarie del posto, anche se noi italiani da questo punto di vista siamo piuttosto incontentabili. La cucina tipica di Amsterdam parte dalle pannekoeken che letteralmente potremmo tradurre in pan cake che qui si mangiano sia dolci che salate. Per la sera vi consigliamo il Haesje Claes: un locale in pieno centro città fatto di antichi arredi per un’atmosfera decisamente retrò, qui potete assaggiare molti piatti tipici, la cucina è un pò pesante ma sicuramente ottima.

7- Ultima cosa che potete fare ad Amsterdam è sicuramente trovare altre cose da fare….e magari farcele conoscere. Addentratevi nei vicoli troverete piacevoli sorprese scoprendo localini e negozietti fuori dalle carte turistiche ma che offrono sicuramente uno scorcio unico e autentico di Amsterdam.

Viaggio ad Amsterdam tra musei, parchi e splendidi canali

Amsterdam

Amsterdam è una città da visitare in ogni stagione. Famosa per i suoi fantastici canali, la sua vita notturna, per le passeggiate in bicicletta e per le numerose attività culturali che ha da offrire ai suoi ospiti, è oggi una delle mete più gettonate per trascorrere qualche giorno in lontani dalla propria quotidianità.

Affascinante e pittoresca è la città dove tradizione e modernità si sposano formando un connubio perfetto. Cornicioni appartenenti al XVIII secolo si alternano a splendidi palazzi in stile contemporaneo e all’avanguardia, macchine sportive sfrecciano accanto a passanti in bicicletta, vecchi ponti sormontano i grandi parchi curati sino all’ultimo dettaglio, nei caffè vivaci e illuminati si beve dell’ottima birra prodotta da monaci.

Sempre stata la città dove la libertà di espressione ed il libero pensiero avevano la meglio su oppressione ed obbedienza, regala momenti indimenticabili a chiunque abbia voglia di trascorrere un piacevole soggiorno in una delle città europee più belle ed originali di tutto il mondo. Per la propria vacanza ad Amsterdam molte sono le zone da esplorare, passando dal famoso quartiere a luci rosse attraverso i suoi meravigliosi ponti, arrivando al quartiere delle eccentriche chiese e le sue vivaci piazze colme di gente, passando allo sfarzo più assoluto.

Amsterdam: Canali

Al di là dei suoi splendidi canali, delle passeggiate in bicicletta per le sue caratteristiche vie e per i suoi bellissimi parchi, dei suoi originali bar e piazze, per un viaggio ad Amsterdam davvero speciale, ecco alcune delle attrazioni che non potete perdervi:

Il Museo Storico
Il Museo Storico di Amsterdam si trova a Kalverstraat, 92, nel centro medievale della città. Al suo interno viene ripercorsa la storia di questa splendida civiltà dal 1300 ai giorni nostri e viene messo in evidenza il fatto che questa città sia stata costruita giorno dopo giorno, canale per canale dai suoi antichi cittadini che, partendo da una piccola comunità di pescatori sulle sponde di una palude, hanno realizzato le bellezze architettoniche che si possono ammirare ancora oggi.
Tel: 020 523 18 22 (informazioni)

Casa di Anna Frank
Anna Frank è la ragazza ebrea divenuta uno dei simboli della Shoah per aver scritto un diario di memorie durante il periodo in cui lei e la sua famiglia dovevano nascondersi dai nazisti (a causa delle persecuzioni contro la comunità ebraica di Amsterdam) e per la sua morte tragica nel campo di concentramento di Bergen-Belsen. La sua casa è divenuta una delle più famose tra i canali di Amsterdam in cui poter ripercorrere le atroci vicende degli anni della persecuzione nazista.

Amsterdam: Museo di Van Gogh

Museo di van Gogh
Il Museo di Van Gogh si trova nel quartiere Oud Zuid e mette in mostra alcune delle opere più belle e famose dell’artista. Un modo originale per celebrare il genio di Van Gogh e della sua visione della vita e dell’arte con oltre 1300 tra disegni, lettere e dipinti. I suoi capolavori vengono esposti nelle varie sale ripercorrendo le vicende della sua vita vissuta tra una sorte di depressione ed instabilità mentale (ricordiamo infatti che in seguito ad una discussione con un suo amico pittore si tagliò un orecchio) che lo portarono alla pazzia ed al suicidio.
Tel: 020 570 52 00 (informazioni)

Rijksmuseum (Museo Nazionale)
Si trova nel quartiere Oud Zuid questo splendido museo che raccoglie la galleria d’arte olandese più importante di tutto il Paese. Potrete ammirare al suo interno oltre 200 capolavori di artisti di tutta l’Olanda chi si sono succeduti attraverso i secoli lasciando ai propri successori una splendida collezione di dipinti del periodo d’oro dell’arte fiamminga ed asiatica.
Tel: 020 674 70 00 (informazioni)

Parco di Amsterdam Vondelpark

Vondelpark
Questo splendido parco di Amsterdam si trova all’interno del quartiere Oud Zuid. Divenuto famoso negli anni ‘70 come meta di hippy e di tutti coloro che desideravano dormire all’aperto cercando di condurre una vita alternativa combattendo il conformismo, è oggi meta non solo degli abitanti della città per passeggiate romantiche, giochi di bimbi e picnic in famiglia, ma anche di moltissimi turisti. Passeggiare per Vondelpark oggi significa passare qualche ora all’interno di una meravigliosa oasi verde camminando tra stagni, laghetti, sentieri e piccoli boschi, lontani da brusio della città.

Artis Zoo
Lo zoo di Amsterdam si trova nel quartiere Plantage ed è stato fondato nel 1838. Al suo interno potrete trovare oltre 8000 animali dalle specie più disparate, un bellissimo acquario ed un planetario circondati da piccoli laghetti, sentieri e splendide piante colorate. Originale la costruzione di una savana artificiale dove vedrete correre all’interno di una piccola palude gazzelle, zebre ed altre specie di animali africane.
Tel: 020 523 34 00 (informazioni)

Lasciatevi incantare dal fascino di questa città. Organizzare il vostro viaggio ad Amsterdam sarà un’esperienza indimenticabile che vi regalerà emozioni esilarianti che vi travolgeranno e vi faranno scoprire una delle capitali europee più belle ed originali di tutto il mondo.

Alla Scoperta dei Paesi Bassi

Tipica veduta dei Paesi Bassi

Le pianure dell’Europa hanno percorso un lungo tragitto prima di degradare dolcemente su a nord, sulle coste dei Paesi Bassi. Tutto è possibile se ci si avventura in una splendida passeggiata, magari in bicicletta, alla scoperta dei Paesi Bassi. Il panorama è sempre verde, di un verde smagliante quasi accecante, dalla campagna fino ad Amsterdam, perdendosi a vista d’occhio fino ai campi di grano, alle immense distese di papaveri, per attraversare poi i mulini a vento che sono lì non per i turisti ma, ancora funzionanti, per ricordarci che in Olanda le tradizioni sono intoccabili.

Il vostro viaggio potrebbe cominciare proprio dalla capitale, Amsterdam, la città più grande e famosa. Il Museo di Van Gogh è un must imprescindibile così come una tappa obbligatoria la merita assolutamente il Rijskmuseum, che celebra la storia storia artistica del cosiddetto Secolo D’Oro Olandese con le opere dei grandi maestri Rembrandt e Vermeer.

Per chi cerca qualcosa di meno impegnativo, potrebbe essere divertente una visita allo stabilimento della Birra Heineken, magari approfittando della degustazione di un paio di boccali all’interno del pub tradizionale “Brown Cafè“, particolare per gli interni in legno, di vecchissima data, giusto per rinfrescarsi il palato. Il Quartiere a Luci Rosse non è un posto solo per i libertini, ma è folcloristico e colorato, pieno anche di localini e bar dove poter trascorrere piacevoli serate, oltre che poter ammirare qualche vetrina osé e belle donne che espongono la “mercanzia” senza troppi veli.

Amsterdam

Ma lasciando la capitale Olandese, il viaggio potrebbe rivelarsi di un fascino inaspettato, ricco di incontri e storia. Utrecht ad esempio si trova a solo mezz’ora di treno da Amsterdam; è una città universitaria, attraversata da un vecchio canale con un centro storico antichissimo dove si erge una splendida cattedrale gotica.

Non tutti sanno invece che Den Haag è il centro della storia di tutti i Paesi Bassi, dove un’architettura solenne e antichissima, sfoggia dettagli e urbanità che vanno dal Medioevo al Rinascimento fino al Barocco. Un bagno a mare si può fare nella città balneare per eccellenza, sempre se il clima e le temperature lo consentono naturalmente! Scheveningen è il nome di questa amena località balneare, dove gli olandesi si rifugiano per le vacanze estive.

Il modo migliore per andare alla scoperta dei Paesi Bassi è la bicicletta, soprattutto per raggiungere luoghi naturali ed incontaminati dove i panorami lasciano letteralmente senza fiato. Se vi siete attrezzati di una bici, allora la destinazione perfetta è il parco di Hoge Veluwe, la cui particolarità si concentra sulle sterminate distese di erica viola, un colpo d’occhio travolgente per chi si aggira per i suoi prati.

Un’ultima tappa, quasi obbligatoria, è la bellissima Maastricht, nel profondo sud del paese: qui la storia è passata con uno dei suoi capitoli più importanti che l’ha vista protagonista dei più profondi capovolgimenti europei. I Paesi Bassi dunque non si fermano ad Amsterdam, ma ci vuole tempo e passione per scoprirli tutti.

Classico mulino a vento olnadese

Hotel ad Amsterdam, mille opportunità sull’acqua

Una città incredibile, un crocevia di commercio e turismo, da sempre abituata ad ospitare i visitatori, Amsterdam certo non ha carenza di hotel e di camere in nessuna stagione dell’anno, neanche durante i periodi più affollati, con la sue mille opportunità sull’acqua e sui canali, per tutti i gusti e tutte le tasche.

Amsterdam veramente offre una vastissima scelta di alloggi e di strutture alberghiere, si possono prenotare dagli eccellenti hotel 5 stelle deluxe, agli abbordabili hotel economici, ai graziosi boutique hotel o Bed and Breakfast, agli appartamenti negli edifici tradizionali di Amsterdam o sulle tante case galleggianti sparse tra i meravigliosi canali di questa città sull’acqua. Per i più giovani Amsterdam mette a disposizione numerosi alberghi e campeggi attrezzatissimi.

Vi consigliamo di prenotare in anticipo ricordandovi che prenotando l’hotel online avrete la possibilità di risparmiare notevolmente sulla prenotazione del vostro hotel a Amsterdam, scegliete voi tra le mille opportunità sull’acqua.

Schiphol l’aereoporto di Amsterdam

“Dove nella metà del XIX  secolo c’era un lago ed nel XX secolo una base militare, oggi c’è Schiphol, l’aeroporto di Amsterdam, nonchè il principale aeroporto dei Paesi Bassi.
A Schiphol troverete un solo terminal, ma con tre aree di arrivo al piano terra e tre di partenza al primo piano, tutte divise in divise in tre zone. Per ogni terminal sono presenti specifiche aree per i fumatori, indicate da una segnaletica ad hoc, così come aree-gioco per bambini. Il percorso per raggiungere il gate di partenza è solitamente piuttosto lungo e si suggerisce di arrivare all’aeroporto con dovuto anticipo.
In collaborazione con il Rijksmuseum, i viaggiatori in attesa possono ammirare, in mostra sino al 2010 tra il settore E ed F, alcuni capolavori di maestri olandesi del secolo d’oro.
Vari negozi e un centro commerciale, nonché caffè e ristoranti rendono più gradevole l’attesa.
L’aeroporto di Schiphol ad Amsterdam è facilmente raggiungibile dal centro città con un treno che parte dalla Stazione centrale di Amsterdam e raggiunge l’aereoporto in circa 20 minuti. I biglietti ferroviari sono in vendita presso le biglietterie o i distributori automatici e non sono acquistabili a bordo del treno.
Oltre al treno, l’aeroporto di Schiphol è collegato ad Amsterdam con la linea di bus pubblici, la 370 –Interliner, che parte dal piazzale esterno all’aeroporto.
Da Schiphol sono disponibili anche diversi servizi di shuttle prenotabili anche online.

Amsterdam un tuffo nell’arte.

Basta sfogliare qualsiasi guida su Amsterdam per capire che la città offre un vasto assortimento di musei. Per chi è interessato alla storia della città l’Amsterdams Historisch Museum è una visita obbligata, come anche lo sono altri due musei il Museum Amstelkring e il Museum Van Loon per chi desidera scoprire i modi di vita della borghesia olandese dei secoli XVII e XVIII in case originale conservate perfettamente. Però senza alcun dubbio i musei che richiamano maggior interesse sono il Rijksmuseum e il Van Gogh Museu, due luoghi essenziali e necessari per capire la relazione esistente tra la storia, la idiosincrasia e l’arte olandese.

Il Rijksmuseum è il Museo Nazionale dell’Olanda e raccoglie una impressionante collezione di dipinti olandesi, con opere fantastiche di maestri del calibro di Rembrandt, Vermeer, Frans Hals, Ruysdael etc…. Il museo dispone di vari milioni di opere d’arte che includono le ceramiche, le sculture, le arti decorative maggiormente dipinti. Negli ultimi anni il museo ha subito un restauro limitando così la visita ad un certo numero di sale, viene offerta solo una seloezione delle migliori opere chiamata per l’occasione “Le Opere Maestre”. Per chi ama l’arte è impossibile non andare ad ammirare opere come La Ronda di notte di Rembrandt o come La donzella nella cucina di Vermeer.

Per gli amanti e appassionati di arte contemporanea sicuramente d’obbligo la visita al Van Gogh Museum. Si tratta di un grande spazio espositivo, a pochi passi dal Rijksmuseum, dedicato interamente al grande pittore del XIX secolo che rivoluzionò e ridisegno l’arte del XX secolo. La collezione è divisa in tappe che ripercorrono la storia di Van Gogh, dalle prime opere realizzate in Olanda al periodo di Parigi e il periodo molto influenzato dall’impressionismo vissuto ad Arles insieme a Paul Gauguin. Altre sale sono dedicate agli ultimi anni di vita dell’artista come il periodo presso l’ospedale psichiatrico di Saint-Remy ed i suoi ultimi mesi di vita ad Auvers-sur-Oise.

Destinazione Amsterdam

hotel a
hotel

Una città incredibile, un crocevia di commercio e turismo, da sempre abituata ad ospitare i visitatori, Amsterdam certo non ha carenza di hotel e di camere in nessuna stagione dell’anno, neanche durante i periodi più affollati. Amsterdam veramente offre una vastissima scelta di alloggi e di strutture alberghiere, si possono prenotare dagli eccellenti hotel 5 stelle deluxe, agli abbordabili hotel economici, ai graziosi boutique hotel o Bed and Breakfast, agli appartamenti negli edifici tradizionali di Amsterdam o sulle tante case galleggianti sparse tra i meravigliosi canali di questa città sull’acqua. Per i più giovani Amsterdam mette a disposizione numerosi alberghi e dei campeggi attrezzatissimi.
Vi consigliamo di prenotare in anticipo ricordandovi che prenotando l’hotel online avete la possibilità di risparmiare notevolmente sulla prenotazione del vostro hotel a Amsterdam.

Alkmaar non solo Amsterdam

Alkmar - Festa del Formaggio
Alkmar - Festa del Formaggio

Non solo protagonista del formaggio olandese, dunque, ma anche protagonista nella guerra contro gli spagnoli nell’agosto del 1573.  Piogge torrenziali  inondano la campagna  e costringono  gli spagnoli a ritirarsi. Le fortificazioni che allora proteggevano la città sono ai giorni nostri aree verdi e da tempo immemorabile il mercato più importante in Olanda per il formaggio (quello tutto rosso all’esterno) si svolge  ogni venerdì mattina (da aprile a settembre) in questa cittadina ubicata a circa 40 km da Amsterdam. Questo evento rimane  ancor oggi unico e spettacolare e segue un rituale rimasto invariato nei secoli.

Oggi Alkmaar è meta d’obbligo per il turista che vuole concedersi  una mezza giornata  tipicamente olandese, intima e pittoresca. Le origini risalgono al IX secolo, quando, tra le paludi, nacque, intorno ad una cappella di legno, un piccolo borgo. L’origine del nome è molto chiara: “alk” è un uccello che all’epoca popolava le paludi, mentre il suffisso “meren” significa laghi. Da Alckmere  ad Alkmaar il passo è breve. Le dune rappresentavano una valida protezione naturale dal vento del mare del Nord, da qui il prosperare dell’agricoltura e dei pascoli: qui iniziano il benessere e la prosperità del paese. Stradine e canali con particolari ponti mobili, case  dalle facciate merlettate, seicentesche cancellate in ferro battuto e piccoli cortili nascosti. Particolare benessere godette Alkmaar nel XVII secolo, al tempo della Compagnia delle Indie. Oggi una cittadina da scoprire al meglio a piedi o in bicicletta, è pedalando che si può raggiungere la più antica diga del Paese risalente al XIII secolo. Il monumento più importante della città rimane la chiesa (in stile gotico-brabantino – fine XV – inizi XVI sec) Grote Sint Laurenskerk, col il suo imponente interno a 3 navate. La navata centrale è coperta da una volta lignea a botte. Da notare i due organi detti Van Covelens Choir (1511) e Van Hagerbeer-Schnitger, le cui ante sono le più grandi del mondo.

Nb. Alkmaar è facilmente raggiungibile in treno da Amsterdam

Buon viaggio

Amsterdam

amsterdam Se desiderate trascorrere le vostre vacanze ad Amsterdam e state cercando un hotel, sicuramente prontohotel.it è il sito che fa per voi ! Infatti ogni giorno, numerosissimi hotel di Amsterdam e di altre città dell’Olanda, si affiliano a prontohotel , dove all’interno del quale troverete diverse tipologie di hotel, se cercate un hotel, oppure un hotel lussuoso o di uno più economico o di uno vicino all’aeroporto. E quindi, tutto quello che cercate lo potete sicuramente trovare su prontohotel.com, il sito che si mette a vostra disposizione.
Amsterdam, conosciuta da tutti come la capitale culturale dell’Olanda, è una città dalle innumerevoli opportunità. Amsterdam è percorsa da splendidi canali che le hanno fatto guadagnare il prestigioso soprannome di “Venezia del Nord”, tanto che ancora oggi continua ad affascinare turisti di tutto il mondo.
Amsterdam è la città natale di Rembrandt, dove il celebre pittore visse e lavorò nell’antico quartiere ebraico della città. L’epoca di Rembrandt, denominata l’Epoca d’Oro è stata un periodo di sviluppo economico e culturale che va dal 1580 al 1670 circa, e che ci ha lasciato in eredità alcuni tra i più spettacolari tesori architettonici ed artistici.
Amsterdam è famosa anche in tutto il mondo per la tolleranza dei suoi abitanti nei confronti delle droghe leggere e della prostituzione. Questo tipo di atteggiamento conferisce alla città quell’atmosfera rilassata e un po’ trasgressiva molto apprezzata da turisti che visitano luoghi come i “Coffee Shop” ( luoghi di ritrovo dove si può fumare sostanze stupefacenti) o il quartiere a luci rosse. È anche possibile visitare restando in tema, i musei della marijuana e del sesso. Una delle maggiori attrazioni di Amsterdam resta comunque l’abitazione di Anne Frank, la casa dove la ragazzina ebrea si nascose e scrisse il suo famoso diario.
Ad Amsterdam la vita notturna è molto intensa, ci sono pub, discoteche, il Concertgebouw ossia il centro della musica, con la sua famosa acustica, i locali di cabaret e ristoranti dalle mille specialità internazionali. Durante il giorno Amsterdam offre ai suoi ospiti numerosi luoghi dove fare shopping e, in fatto di negozi non ha nulla da invidiare alle più famose capitali europee. . Ad Amsterdam è possibile spostarsi da una parte all’altra della città grazie a un eccellente sistema di trasporti pubblici.