Capodanno 2014 a New York

capodanno a New York

Quante volte lo abbiamo visto in tv, in un film hollywoodiano, oppure quante volte avete dovuto ascoltare le storie concitate di amici esaltati che si vantano di esserci stati?

Il Capodanno a New York è sicuramente uno degli eventi annuali più desiderati al mondo e a volte ritenuto tremendamente irraggiungibile dati i prezzi che ci si ritrova a dover pagare per volo e sistemazione. Quindi se volete andare anticipatevi il più possibile.

Acquistare un biglietto aereo in anticipo è l’unico modo per riuscire ad accaparrarsi una quota non eccessiva. Stessa cosa dicasi per le sistemazioni che già normalmente hanno prezzi decisamente non economici, soprattutto nel cuore di New York: Manhattan.

Ma quali sono gli eventi principali che attirano tanti turisti da tutto il mondo in quei due giorni a cavallo di due anni?

In realtà le feste di New York prendono il via il 26 di novembre con l’arrivo di Babbo Natale sulla 34° strada dando il via alla rinomata Macy’s Thanksgiving Day Parade. La città inizia ad essere decorata in modo quasi spropositato in un gioco scintillante di luci e festoni che non ha eguali al mondo.

Abitazioni e negozi assumono un’apparenza totalmente nuova e solo questo sembra poter garantire uno spettacolo unico per cui vale la pena organizzare il Capodanno a New York.

Tradizione vuole la preparazione dell’immenso albero di Natale nella piazza del Rockfeller Center alla cui base si trova la grande pista di pattinaggio.

capodanno a New York

Durante i giorni a cavallo del nuovo anno alcuni sono gli eventi immancabili e alcune soprattutto le zone dove si concentrano i festeggiamenti.

La sfera di Time Square: Waterford Crystal Ball è sicuramente l’evento più atteso: l’enorme sfera viene calata sulla folla al centro di Time Square, quella che in genere viene considerata una sorta di trappola per topi..o meglio per turismo. Ed in effetti Time Square è anche il posto dove tutti i turisti per la prima volta a New York vanno per il conto alla rovescia di fine anno e questo può significare anche stare ore e ore in attesa che inizino i festeggiamenti. La palla inizia a salire alle 18 per poi iniziare a ridiscendere alle 11,59 per un minuto finale di countdown.

Il punto migliore per ammirare lo spettacolo è sulla  Broadway tra la West 43rd e la West 50th Street oppure sulla Seventh Avenue.

Durante i festeggiamento l’alcool in strada è vietato, e non si trovano toilette pubbliche. Quindi se vi dirigete verso Time Square portate qualcosa da mangiare e da bere (ma non troppi liquidi).

Mangiare fuori a Capodanno è decisamente anti-economico. Un cenone ha prezzi irraggiungibili e poi molti locali chiudono prima dell’inizio del conto alla rovescia.

capodanno a New York 2

Per muovervi invece non avrete problemi perchè la metropolitana di New York funziona h24 e a capodanno non fa di certo eccezione.

Fantastico anche lo spettacolo di fuochi d’artificio che in genere va in scena al porto. Se volete una vista spettacolare e non spendere uno sproposito lasciate perdere tutte le crociere private  e imbarcatevi sul traghetto per Staten Island: ammirerete i fuochi d’artificio che illuminano la Statua della Libertà e anche lo Skyline newyorkese. Quanto vi viene a costare questo? Assolutamente nulla, zero!

Già perchè il giro sul traghetto di Staten Island è una delle cose da fare a new York gratuitamente tutto l’anno.

Un altro spettacolo di fuochi d’artificio è previsto anche al Grand Army Plaza, gratuito naturalmente come anche il concerto annuale previsto alla cattedrale di St John the Divine.

Per i podisti incalliti poi un evento in particolare può essere l’ideale per un capodanno 2014 a New York decisamente fuori dal comune: la corsa di 5 chilometri di Central Park: la Emerald Nuts Midnight Run. L’iscrizione può essere effettuata dal primo di agosto al giorno prima della gara e ha un costo tra i 45$ e i 60 a seconda dell’età.

Visti i fuochi d’artificio e fatto il conto alla rovescia forse vi andrebbe un posto al chiuso dove potervi riprendere dal freddo agghiacciante.

capodanno a New York

Sappiate che alcuni veglioni sono assolutamente gratuiti e alcuni locali aprono le porte liberamente ai proprio ospiti.

Tra questi locali ad entrata libera per Capodanno segnaliamo il Brooklyn Social, a libero ingresso tutta la notte, o anche il Berry Park.

Vacanza a New York: 10 cose da vedere

time-square

New York è una città immensa che attira migliaia e migliaia di turisti ogni anno.

Il problema di una vacanza a New York è che in media si hanno 5/7 giorni al massimo per visitarla, a volte anche di meno dato che inseriamo la città in un tour molto più ampio, quindi bisogna pianificare da subito cosa vedere e cosa no.

Una giusta programmazione, potrà stressare, ma in realtà permette di massimizzare il tempo e non perdere nulla di questa città che attraverso il cinema ha ormai stuzzicato l’immaginario della maggior parte dei turisti del mondo.

Quindi di seguito elenco le 10 cose che secondo me non dovete assolutamente perdere della città di New York.

Central Park

1- Central Park: come fare a non inserire uno dei parchi più conosciuti al mondo in questa top list di luoghi da non perdere a New York? Qui con la bella stagione ci si può rilassare sul prato, oppure fare un bel giro in bici (il parco è enorme e anche se può non sembrare, per fare l’intero giro bisogna essere un minimo allenati), oppure, in inverno potete dedicarvi al pattinaggio su ghiaccio.

2- Vista di Manhattan dall’alto: non è la città storica a cui siamo abituati noi europei, ma l’immensità dei grattacieli newyorkesi sicuramente rende la vista spettacolare. Potete decidere la visuale dall’Empire State Building (42 dollari per arrivare fino in cima), oppure il Top of the Rock al Rockfeller Center (25 dollari) che magari può essere un’opzione più veloce del primo dove la fila piò sfinirti.

3- Macy’s: tappa da inserire solo per i patiti dello shopping compulsivo su stile “I love shopping” insomma, per le stesse persone poi non può mancare una passeggiata sulla Fifth Avenue.

4- Tiffany: Sembrerà un giro estremamente commerciale, ma anche Tiffany in effetti è entrato nell’immaginario mondiale come simbolo della vita a New York (grazie a Hollywood), e non se ne può fare a meno anche se entrando si pensa “e che ci sto a fare qui se non mi posso permettere neanche una spilla?”.

staten-island-ferry

5- Il giro in battello a Staten Island: prima di tutto è gratuito, e considerando che a New York si paga anche l’aria che respiri non è cosa da poco, secondo poi è breve, quindi non vi ruberà troppo tempo della vostra vacanza, e poi permette una vista particolare su un altro simbolo di New York: la Statua della Libertà.

6- Tour dei set televisivi: non è una cosa che farei in prima persona, ma c’è chi impazzisce per queste cose e con “Sex and the City” nel cuore va alla ricerca della casa di Carry. Ci sono anche tour organizzati per chi volesse proprio girarli tutti, dato che di films ne sono stati girati uno sproposito e ormai sono quasi diventati il centro del turismo newyorkese.

7- Ground Zero: per questa tappa ci sono poche parole, una visita la merita per non dimenticare quello che è successo e di cosa siamo capaci purtroppo noi esseri umani.

Guggenheim

8-Musei: ce ne sono uno sproposito da poter visitare e alcuni giorni sono anche gratuiti, bello il MOMA altrimenti il Guggenheim (forse più bello fuori che dentro).

9- Il ponte di Brooklyn: famosissimo e incluso in foto di ogni genere, merita una passeggiata per la vista che da di N.Y.

10- Se vi avanza un pò di tempo e siete appassionati di viste dall’altro merita una pensata il giro in elicottero sulla città. La vista sicuramente è unica.

Per tutti questi spostamenti vi consiglio vivamente di utilizzare la metropolitana di New York che funziona benissimo e porta ovunque con una sola piccola attenzione da tenere: i treni Express saltano alcune fermate, quelli Uptown le fanno invece tutte.

Viaggiare al tempo della crisi: ecco cosa cambia

prenotare-vacanze-online

Che la crisi economica abbia modificato in parte le abitudini degli europei è ormai una certezza e una di queste che più di tutte è stata alterata concretamente è la passione per i viaggi e le vacanze, un’attività che nonostante regali sempre forti emozioni e ricordi intensi, è considerata molto costosa.

E’ stata proprio eDreams, uno dei principali protagonisti del settore del travel online, a mettere in luce, attraverso un sondaggio online composto da 15 domande sottoposte a oltre 2500 utenti, i cambiamenti fondamentali che hanno segnato il settore in questione, a fronte della congiuntura economica che stiamo vivendo.

In primis è venuto fuori come quasi tutti gli europei (l’85% circa), organizzano le proprie vacanze online, sia per la prenotazione di un volo che per la ricerca di un hotel che per il reperimento di pacchetti vacanza comprensivi di tutto, la tendenza è quella di evitare la classica agenzia di viaggi, decisamente più costosa rispetto all’online.

L’indagine fa evincere anche a cosa gli europei hanno deciso di rinunciare pure di poter concedersi le tanto sospirate vacanze, la maggior parte degli intervistati ha ammesso di aver ammortizzato di molto le spese per questo motivo. Si è risparmiato soprattutto sull’abbigliamento, sul comparto dell’elettronica e su varie cene e pranzi al ristorante.

Summer holiday

La durata di queste vacanze è forse l’unico fattore che non ha subito particolari modifiche, oltre la metà dei test ha dichiarato che una o due settimane sono il periodo prestabilito, pochi prolungano sino alla terza e ancora meno oltre, il dato sicuro è che nessuno è disposto a rinunciarvi anche se solo per pochi giorni.

Un altro elemento interessante che è emerso da questa indagine è che il 44% dei vacanzieri moderni, prenota con largo anticipo per usufruire di sconti o offerte varie, mentre il 20% circa aspetta l’ultimo momento per approfittare dei famosi last minute, fortunatamente la crisi di cui parliamo ha anche dei risvolti positivi, sono infatti aumentate la possibilità e le alternative dove trascorrere le proprie vacanze. Oggi ci sono sempre più B&B, Guest House o nascenti fenomeni che permettono realmente di risparmiare, come ad esempio il “couchsurfing” (un programma che mette in comunicazione i viaggiatori di tutto il mondo, mettendo a disposizione una stanza o anche solo il divano del proprio appartamento per ospitare).

Non possiamo poi non menzionare il fatto che stanno anche cambiando le destinazioni su cui ricade la scelta degli europei, avanzano in maniere smisurata le città dell’Africa del Nord, tipo Tunisi (che ha addirittura scalzato New York), Marrakech o Casablanca, mentre il paese più visitato nel vecchio continente negli ultimi anni è stato la Spagna, mentre la città con maggiore impatto turistico è stata Londra che supera la classica Parigi.

Viaggiare risparmiando

 

 

 

Una passeggiata sui ponti più belli del mondo

Webb Bridge, Melbourne

Quando si viaggia in giro per il mondo sono molti i luoghi incantevoli che restano impressi nella nostra memoria, immortalati spesso da foto o disegni. Ciò che più affascina un turista, che sia in viaggio in una grande metropoli o in piccole cittadine, sono senza dubbio i ponti. Queste immense costruzioni hanno un fascino intrinseco oltre che oggettivo: rappresentano il superamento di un ostacolo, collegando due luoghi in quel momento agli antipodi. Inoltre il panorama che si può ammirare dall’alto della loro imponenza è, in molti casi, suggestivo e sensazionale.

Quasi ogni città ospita il suo ponte; ma quali sono, tra tutti quelli esistenti al mondo, i ponti più belli su cui passeggiare?

L’Atlantic Road si trova in Norvegia ed è un’insolita strada della lunghezza di otto kilometri che collega alcuni isolotti e piccoli villaggi tra Molde e Kristiansund, esattamente nella contee di More e Romsdal.

Norvegia: Atlantic Road

L’ Harbour Bridge di Sydney, in Australia, che collega il Distretto degli Affari (Central Business District) alla parte nord della città (Northe Shore), sormontando la splendida Baia di SYdney.

Sydney: Harbour Bridge

A Singapore, il Ponte pedonale di Helix attraversa la Baia Marina della città. Come ci suggerisce il nome, è fatto a forma di elica ed è stato costruito secondo la struttura del DNA come simbolo della vita e del rinnovamento.

Il ponte di Helix a Singapore

Si trova in Giappone questo particolare ponte chiamato Kintai Bridge, più precisamente a Iwakuni, una città che fa parte della prefettura di Yamaguchi, sull’isola di Hoshu. Sormonta il fiume Nishiki ed è considerato Tesoro Nazionale dal 1922.

Kintal Bridge – Iwakuni (Giappone)

Il ponte di Brooklyn si trova a New York e collega l’isola di Manhattan al quartiere di Brooklyn; è stato il primo ponte in acciaio al mondo. Vedere le luci di New York che si accendono al tramonto e che riflettono sull’East River è una sensazione strabiliante.

Ponte di New York

Il Gateshead Millennium Bridge è uno splendido ponte mobile che si trova nel Newcastle, nel Regno Unito. Particolare il fatto che sia stato pensato per far passare al di sotto del sui grandi archi i battelli del fiume Tyne. La sua particolare forma fa pensare ad un occhio; per questo è soprannominato Blinking Eye.

Gateshead Millennium Bridge, Newcastle

Il Tower Bridge di Londra è il ponte mobile che sovrasta il Tamigi, in Inghilterra che collega la Torre di Londra al distretto di Southwark. Ammirare questa struttura possente la sera regala emozioni indimenticabili.

Londra: Tower Bridge

Il Navajo Bridge è stato costruito nel 1929 e si trova in Arizona. Permette di passare sopra il Fiume Colorado del Marble Canyon. Grazie allo splendido paesaggio naturale che lo circonda, camminare sopra questo ponte è un’esperienza a dir poco suggestiva. 

Navajo Bridge

New York romantica: dove darsi al romanticismo nella grande mela.

Statua della Liberta al tramonto

Tutti pensano a New York come la città delle mode, dei locali notturni, della vita frenetica, eppure anche New York può essere tappa centrale di una vacanza romantica.
Basti pensare al fatto che molti dei film romantici più famosi avevano come sfondo proprio New York: vogliamo fare qualche nome? Non dobbiamo di certo sforzare le meningi più di tanto: bastano titoli come Harry ti presento Sally, oppure A colazione da Tiffany, o anche Tutti dicono I love You…e la lista potrebbe proseguire.
Quindi se volete fare colpo sul partner e organizzare una vacanza romantica e indimenticabile inserite anche New York come possibile destinazione.
La città di New York, grazie alla sua ampia varietà di servizi, offre veramente tante opportunità per organizzare un soggiorno romantico e tra queste non potranno sicuramente mancare alcune tappe:

Central Park

1- Central Park: il cuore verde della città di New York dove, oltre a stupende passeggiate nella natura, potrete anche organizzare un tour in carrozza o in barca e arrivare al Castello di Belvedere o anche al Carousel, una stupenda giostra risalente al 1870. Per una cena romantica poi ci sentiamo di suggerirvi il ristorante Loeb Boathouse: piccolo e sul lago che, soprattutto in estate, permette una stupenda vista del cielo stellato.

Tiffany a New York

2- Tiffany: sicuramente si tratta di una destinazione un pò meno a buon mercato, eppure, complice il successo del film, ogni anno sono migliaia le coppie che sanciscono il loro amore con un gioiello di questa famosa gioielleria.

pista-di-pattinaggio-del-rockefeller-center

3- Pista di pattinaggio del Rockfeller Centre: se la vostra vacanza a New York è in inverno non potete evitare una tappa su questa pista di pattinaggio, immensa ed affollata, ma con un’atmosfera unica di luci e musica nella notte di New York.

Ponte di Brooklyn al tramonto

4- Ponte di Brooklyn: il ponte sospeso più lungo del mondo al tramonto è sicuramente qualcosa che va oltre l’immaginabile, bisogna solo trovarcisi per ammirare lo spettacolo

Un viaggio a New York City: le attrazioni più gettonate!

Trascorrere una vacanza a  New York è un’esperienza indimenticabile per chiunque la viva, saranno dei giorni alla scoperta di una delle città più incredibili del mondo, si avrà la sensazione di essere completamente trasportati all’interno degli scenari che fino a qualche tempo prima eravamo riusciti a vedere solo nei film.

Visitando New York  per la prima volta avremo realmente la sensazione di essere cittadini del mondo, la Grande Mela è un condensato di umanità, di culture e religioni differenti, di persone di ogni razza ed estrazione sociale.

New York City è il risultato del perfetto connubio  della convivenza tra popoli, tradizioni e culture diverse.

Per chi vuole visitare questa splendida città, New York offre  un’ampia scelta di attrazioni  e cose da vedere…e non solo!

Conosciuta per i suoi enormi grattacieli, le sue interminabili  Avenue, i suoi sfavillanti negozi, i numerosi musei, una viaggio a  New York è la scelta perfetta per  turisti di gusti ed esigenze diverse, dagli amanti della cultura e dell’arte contemporanea  ai maniaci dell shopping!

Ricca di luoghi e posti da visitare, se hai pochi giorni  a disposizione, per sfruttare al meglio il tuo tempo, assolutamente da non perdere:

Central Park

Un vero must è senza ombra di dubbio rappresentato da Central Park, un enorme parco al centro di Manhattan circondato da una cornice di grattacieli. Frequentato quotidianamente da newyorkesi che passeggiano, fanno jogging o si rilassano durante la pausa pranzo, Central Park di New York è un luogo meraviglioso soprattutto nel periodo primaverile quando tutte le piante sono in fiore e il rigidissimo inverno Newyorkese comincia a lasciare spazio al tiepido sole primaverile.

Empire State Building

L’altra tappa fondamentale per chi decide di trascorrere la sua vacanza a New York è rappresentata dall’Empire State Building, una delle attrazioni di New York più gettonate. Questo edificio simbolo della Grande Mela dove rimarrete estasiati da un panorama mozzafiato godendo di una vista spettacolare.

Statua della Libertà

Punto di imperdibile interesse, La Statua della Libertà è una delle attrazioni di New York più visitate. E’ il monumento simbolo della città, si eleva sull’isola di Liberty Island. La statua rappresenta la dea della libertà mentre sta calpestando le catene della schiavitù.

Ponte di Brooklin

A sud di Manhattan Island troviamo un cult reso tale dalla sua fama, il ponte di Brooklin (il più antico della città), si erge sopra l’Est River e collega due importantissimi distretti, senza alcun dubbio regala una vista molto suggestiva di Manahattan con i suoi grattacieli.

Moma

New York è una città che strizza l’occhio alla cultura con i suoi innumerevoli musei tra i quali assolutamente va annoverato il Moma (Museum of Modern Art), il più importante e prestigioso museo del mondo, punto di riferimento per gli amanti dell’arte in ogni sua espressione dalla pittura alla scultura passando per la fotografia e il design.

Rockfeller Center

Passeggiando sulla 5th Avenue si arriva ad uno dei fulcri turitici e commerciali di New York. Uno dei simboli dello stile architettonico moderno della New York capitalista.  Il cuore di questo centro è la Rockefeller Plaza, famosissima nel periodo di Natale per la sua pista di pattinaggio sul ghiaccio e per il grande albero di Natale.

Se ancora non avete avuto la fortuna di trascorre una vacanza a New York, vi consigliamo di andarci al più presto!

Eataly il sogno italiano di New York

Siete a New York e, da inguaribili amanti della pasta e della pizza, siete convinti che niente potrà mai eguagliare i sapori di casa vostra… vi sbagliate di grosso!!! Perché proprio nel cuore di Manahattan, e più precisamente sulla storica Quinta Strada, trovate l’Italia nelle sue più alte forme gastronomiche. Al numero civico 200 si trova il più grande Megastore di Gastronomia Italiana, il cui nome, Eataly, lascia intendere già tutto.

7000 metri quadrati, avete capito bene….7000, di negozi, stands, ristoranti, enoteche, scuola di cucina, reparti regionali, gastronomia e spazi degustazione dove l’unico argomento all’ordine del giorno è l’Italia e quanto di meglio sa offrire. Solo prodotti di altissimo livello, le case produttrici più famose, ma anche cibi ricercati, vini d’annata, formaggi e prosciutti stagionati in modo ancora del tutto artigianale, sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono il brand Eataly, un concentrato di bontà tutte italiane, selezionate con cura e scrupolosità per garantire tutto l’anno la massima espressione della gastronomia italiana. Eataly è il sogno italiano di una famiglia del Queens, che ha saputo cogliere l’opportunità offertale da Mario Batali, chef pluripremiato italo-americano, e Oscar Farinetti che hanno unito le forze con la rinomata Lidia Bastianich in un progetto tutto unico ed originale. Lidia e Mario portano la cucina italiana ai massimi livelli e lo fanno con prodotti e gastronomia di altissimo pregio.

A seguire il sogno italiano di New York, accorre anche Joe Bastianich, figlio di Lidia, famoso gestore di importanti ristoranti italiani negli Usa e noto al pubblico per le sue trasmissioni televisive, come Master Chef. Raffinato intenditore di vini, per i quali nutre un amore viscerale tanto da creare un’azienda vinicola personale, Joe apporta un contributo fondamentale al Megastore Eataly: le sue conoscenze dell’Italia e soprattutto dei grandi produttori italiani, gli permettono di assicurare sempre e solo il meglio sul mercato. La pizza è davvero quella napoletana, fatta con gli ingredienti canonici: pomodori San Marzano, olio extravergine d’oliva, basilico fresco, mozzarella fresca ed impasto a lievitazione naturale. Il caffè non è lo “sbrodazzone” americano, ma sono Vergnano e Lavazza a portare tutto il profumo dei chicchi tostati con sapiente maestria, ricreando il gusto di un break rilassante e piacevole. In pasticceria naturalmente c’è un cuoco tutto italiano, Luca Montersino, che segue alla lettera i dettami delle dolcezze regionali, ma reinterpreta e crea nuovi sapori utilizzando i prodotti della nostra penisola. Il successo è assicurato.

Oggi Eataly vanta una fama internazionale. Chiunque abiti o arrivi nella Grande Mela, non manca l’appuntamento con l’Italia più gustosa e prestigiosa; sa che qui avrà una qualità gastronomica eccellente e di prima classe. Non è solo questione di Pizza e Spaghetti: formaggi prestigiosi, lardo di colonnata, Pasta di Gragnano, Brunello di Montalcino, Prosciutto San Daniele, Parmigiano Reggiano invecchiato, insomma scordatevi le imitazioni; se sognate l’Italia a New York, il vostro sogno è già realtà.

The High Line – Il nuovo Parco Sospeso di New York

È lungo 1.6 km e guarda la strada da 10 metri di altezza: è il parco High Line di New York, il nuovo parco costruito dalle macerie della vecchia sopraelevata ferroviaria.
La vecchia ferrovia conosciuta come West Side Line collegava tra gli anni ’30 e ’70 molte parti di New York per il trasporto delle merci. Quando, con il passare del tempo, il trasporto di merci su rotaie diventò troppo costoso, venne sostituito da quello su strada e la ferrovia cadde in disuso.

Nonostante l’opinione di molti favorevole allo smantellamento di ciò che rimaneva della ferrovia newyorkese, nel 1999 si è costituita l’associazione no-profit “Friends of High Line” che proponeva il recupero attraverso la trasformazione della vecchia ferrovia in un parco sopraelevato.
Nel 2006 iniziarono i lavori che permisero nel 2009 di aprire il primo tratto del parco sospeso. L’apertura del nuovo parco si è avuta a giugno di quest’anno.
Il parco parte da Gansevoort street (Meatpacking District) alla 34th Street, attraversando la 10th e 11th Avenue.

Il parco della High Line di New York è oggi una realtà all’interno dell’enorme città di New York e forse in futuro una delle tappe turistiche della città.
Intanto, anche se non ancora su tutte le guide turistiche di New York, noi suggeriamo una passeggiata che vi permetterà di ammirare i grattaceli newyorkesi da una prospettiva diversa.
Il parco è aperto tutti i giorni dalle 7.00 del mattino alle 22.00.
L’orario invernale partirà dal primo dicembre quando il parco inizierà a chiudere alle 19.00. Per avere maggiori informazioni sulle attività organizzate nel parco ci si può collegare direttamente al sito dedicato http://www.thehighline.org.

Jazz Club a New York

Se esiste una città al mondo con mille occasioni per divertirsi e trascorrere il tempo libero questa è proprio New York. La sua multirazzialità, il suoi spirito aperto a tutte le culture e a tutte le possibilità le conferiscono quella caratteristica che la porta ad essere il centro del mondo. A Manhattan poi, cuore pulsante delle Grande Mela, la vita notturna esplode nei suoi locali etnici, nei ristoranti, nei teatri e nelle discoteche: la scelta di locali, pub, lounge bar è davvero ampia.

Se cercate una serata tipica e volete provare qualcosa di davvero unico ed originale, allora i jazz club di New York non vi deluderanno. Mentre nei locali classici si trova la band dal vivo, la musica in sottofondo e la musica da ballo, nei jazz club di New York invece si possono incontrare i più grande artisti del genere, vere icone di questo tipo di musica che in città, visto il successo, attira le più grandi star del panorama jazzistico internazionale.

L’atmosfera poi è rilassante e tranquilla, e questo permette agli avventori di potersi godere anche belle chiaccherata in allegria, senza rimanere assordati dalla musica in sottofondo. Se vi alletta questa idea e volete trascorrere una bella serata, diversa dal solito, ci sono un paio di posti, molto rinomati in città, veri tempi del jazz. Per cui, tra i jazz club di New York, annotatevi questi nomi: il BB King Blues Club & Bar a Times Square, oppure il Bill’s Place vicino alla 7th Avenue ed infine, ma non per ultimi per importanza e per fascino , vi segnaliamo il Birdland, dove si esibì anche il celebre artista Charlie Parker ed il Blue Note, locale storico della città, il più celebre del panorama jazzistico.

Come Viaggiare senza problemi

Potreste riservare il migliore hotel di New York, o un romantico week end a Parigi, o un meraviglioso soggiorno sulle spiagge della costa Maya, ma sarebbe tutta fatica sprecata se la vostra vacanza partisse con il piede sbagliato, a cominciare dall’aeroporto. Ecco dunque alcuni consigli per essere sicuri che il vostro viaggio fili liscio come l’olio, perché la vostra vacanza inizia nel momento in cui uscite di casa.

Prima di chiudere a chiave la porta, assicuratevi innanzi tutto di avere con voi tutti i documenti necessari, magari sistemati in un unico posto. Poi naturalmente non dimenticate di stampare la vostra prenotazione dell’aereo, ma soprattutto la vostra prenotazione dell’albergo; aggiungete poi tutte le informazioni su noleggio auto, bus navetta e taxi, insomma tutto quello che avevate faticosamente organizzato on line, dovrà essere subito a porta di mano, magari nelle tasche frontali del bagaglio a mano o della valigia, o in una tasca interna della giacca, insieme naturalmente a vostri documenti di identità. Se possibile vi suggeriamo di evitare di imbarcare i bagagli, vi farà risparmiare tempo e denaro. Per cui la scelta dei vestiti e degli accessori da viaggio, va fatta con cura, attenti a rispettare anche le strette regolamentazioni dei controlli di sicurezza.

La prima cosa da fare è di non impacchettare i liquidi e mantenete tutte le apparecchiature elettroniche a portata di mano, in modo da poterle esibire con velocità, se richiesti dal personale addetto. Prima di giungere al controllo di sicurezza, togliete scarpe, cintura, tutti i possibili oggetti in metallo, soprattutto piccole armi da taglio, coltellini, pistole finte, scacciacani, liquidi e sarete pronti al brivido dello scanner, sperando che non parta un qualche fischio o segnale acustico che vi costringa a ripetere l’operazione (orecchini, orologi, anelli, collane, stecche nei reggiseni potrebbero essere rilevati dai portali).

Infine vi segnaliamo qualche pratico consiglio nel caso in cui il vostro aereo porti ritardo o in caso di smarrimento  bagaglio. Un paio di calze e biancheria pulita sono sempre utili nel bagaglio a mano, insieme ad un buon libro, allo spazzolino da denti, al dentifricio (di piccola capienza) ed eventuali farmaci. In questo modo se dovesse succedere qualche spiacevole imprevisto, avrete con voi lo stretto necessario. I nostri consigli su come viaggiare senza problemi sembrano semplici e banali, ma forse non scontati per cominciare la vostra vacanza con il piede giusto.

Le 25 destinazioni migliori al mondo

Dove andiamo per le vacanze?

Ogni volta che bisogna pensare alle vacanze c’è sempre quel momento in cui non sappiamo dove vogliamo andare. Vorremmo visitare ogni posto ma, purtroppo, non sempre possiamo. Per facilitarvi la scelta oggi vi presentiamo un elenco di 25 destinazioni da non perdere nel corso della vita.
Al primo posto di questa classifica appare, un po a sorpresa, una delle grandi capitali del mondo, la città di Cape Town, in Sud Africa, considerata la più bella città del mondo dagli utenti del web. A seguire la capitale dell’Australia Sydney e Machu Picchu in Perù. Il nostro paese è rappresentato dalle immancabili Roma, Firenze e Venezia.

Le 25 destinazioni nel mondo da non perdere:

1. Cape Town, Sud Africa
2. Sydney, Australia
3. Machu Picchu, Perù
4. Parigi, Francia
5. Rio de Janeiro, Brasile
6. New York City, USA
7. Roma, Italia
8. Londra, Gran Bretagna
9. Barcellona, Spagna
10. Hong Kong, Cina
11. Kyoto, Giappone
12. Queenstown, Nuova Zelanda
13. Gerusalemme, Israele.
14. Siem Reap, Cambogia.
15. Praga, Repubblica Ceca.
16. Venezia, Italia.
17. Buenos Aires, Argentina.
18. Ko Phi Phi Don, Thailandia
19. Honolulu, Hawai
20. San Pietroburgo, Russia.
21. Firenze, Italia.
22. Grand Cayman
23. San Francisco, California
24. Petra, Giordania.
25. Las Vegas, Nevada

Ty Warner Penthouse: la suite più lussuosa del mondo

Definire la Ty Warner Penthouse una suite di lusso è forse troppo poco. La camera fa parte di un meraviglioso hotel di lusso di New York, il Four Seasons Hotel, ed è sicuramente annoverato tra i dieci hotel più costosi ed eleganti del mondo, un vero mondo di magia e sogno che si realizza in questa fantastica suite nel cuore della città per soli $35,000 a notte. New York come non l’avete mai vista sarà disponibile dagli splendidi affacci e terrazzamenti distribuiti nella struttura, in ogni ambiente e camera. Certo è che la Ty Warner Penthouse non è un luogo di facile accesso e le tariffe giustificano ampiamente l’esclusività del posto e del tipo di sistemazione offerta. Non entriamo in dettagli perchè sarebbe riduttivo ed inutile descrivere questa fantastica suite di New York che, solo per chi se lo può permettere, deve essere scoperta di persona. Volete prenotare la suite Ty Warner Penthouse? Consultate il sito ufficiale e guardate le tariffe:    Ty Warner Penthouse sito ufficiale ………… sognare però è gratis!