In giro tra le colline del Chianti: 6 borghi da non perdere

0
186
Chianti

Chianti

Terra di colori di sapori e odori: il Chianti regala magiche atmosfere e si conferma una delle destinazioni italiane più apprezzate.

Questa parte della regione toscana si estende tra Firenze e Siena, tra dolci colline verdi da un lato, e montagne con ruscelli dall’altro, regalando un paesaggio fatto di ulivi, vigneti e boschi che incorniciano alcuni dei più bei borghi d’Italia. Questa bellezza riconosciuta a livello mondiale l’ha resa uno dei centri più importanti dell’enogastronomia italiana.

Nel Chianti, gli agricoltori locali producono olio d’oliva, ma anche il pane toscano, la finocchiona, la fiorentina, il raveggiolo: tutti prodotti assolutamente tipici che sono entrati tra le fila dei più importanti prodotti da esportazione italiani. Ma in prima fila si pone in assoluto la produzione di vino il famosissimo DOCG (vino di origine controllata garantita) purtroppo spesso imitato in modo spartano e sicuramente con risultati alquanto scadenti. Non è di molto tempo fa un servizio televisivo con il quale si descriveva la possibilità di riprodurre dei vini di alta qualità attraverso l’utilizzo di polverine…. cosa assolutamente scandalosa per produttori e amanti dei vini, ma comunque ormai possibile, indipendentemente dalla qualità reale delle riproduzioni.

Se volete fare un piccolo tour del Chianti non dimenticate alcuni punti veramente imperdibili.

greve-in-chianti

In primo luogo potete passare per Greve in Chianti (sito ufficiale del comune di Greve in Chianti), considerata la vera porta del Chianti, zona abitata nell’antichità già dal popolo etrusco, e che ha visto nascere sulla sua terra il grande navigatore Giovanni da Verrazzano.

Fate una passeggiata nel suo cuore, Piazza Matteotti ricca di ristoranti e negozi e con la sua forma particolare. Per rimanere in tema vino poi a vostra disposizione anche il Museo del Vino che offre oltre 100 tipi di vino in degustazione. Proseguite poi il vostro tour a Montefioralle, uno dei borghi più antichi del Chianti con il suo castello medievale che domina dalla sommità della collina la valle intera. Da qui potrete godere di un bellissimo panorama sulla pianura circostante.

Poco distante anche il borgo di Panzano in Chianti dove poter gustare una bella bistecca fiorentina godendo di un panorama unico.

Montefioralle

Proseguendo la strada, la Chiantigiana vi accompagnerà a Castellina in Chianti, borgo proprio al limite tra territorio senese e fiorentino che ebbe un ruolo fondamentale nelle lotte tra i due territori, passato glorioso testimoniato anche dalla possente cinta muraria del castello che la domina.

Mi sento di consiglio poi una deviazione verso Barberino Val d’Elsa (sito ufficiale Comune di Barberino Val d Elsa – Provincia di Firenze) stupendo borghetto che conserva il suo aspetto tipicamente medievale, o anche verso Tavarnelle Val di Pesa (sito ufficiale Comune di Tavarnelle Val di Pesa) dove poter ammirare uno stupendo esempio di chiesa gotica: la chiesa di Santa Lucia al Borghetto.

Ovunque troverete cantine, ristorantini e negozietti dove poter gustare i sapori tipici del Chianti e godere di questa terra non solo con con la vista, ma anche con l’olfatto e con il gusto.