Strane tradizioni di Natale in tutto il mondo

0
478

Natale al caldoChe si voglia o no le feste di Natale si avvicinano, l’estate si allontana, il freddo si sente sulle ossa, gli addobbi sbucano ovunque, le luci illuminano le strade, i portafogli si iniziano a svuotare per i regali e le previsioni segnano cene e pranzi con parenti, croce e delizia dei festeggiamenti.

Ma nel mondo le festività di Natale sono ben diverse, o almeno quà e là la festività religiosa si va mascherando di allegoria e si formano nuove tradizioni tra l’assurdo ed il classico.

natale in australia

Anche se l’immagine del Natale televisivo è fatto di fiocchi di neve e pupazzi bianchi con la classica carota/naso, anche qui in Italia, se non in montagna, è piuttosto difficile ammirare un Natale imbiancato, immaginarsi se questo può succedere in Australia quando a Natale si è in piena estate, e i 30° sono tutt’altro che un miraggio. In Australia Babbo Natale gira in Surf lasciando al fresco le renne e non è inusuale vederlo pavoneggiarsi fra le onde delle spiagge australiane più famose.

L’Austria, invece, con un clima ben differente, sembra prediligere il genere horror: gli uomini si vestono da Krampus e girano per le strade alla ricerca di bambini da spaventare.

natale in austria krampus

Tra l’horror e la storia a lieto fine invece la tradizione della Danimarca di attesa dell’Elfo Nisse, diabolico essere delle festività al quale viene offerta una ciotola di budino di riso che dovrebbe renderlo gentile e più consono allo spirito natalizio.

Nella Repubblica Ceca il Natale serve ad augurare la buona fortuna ai matrimoni futuri: le donne immergono un ramo di ciliegio nell’acqua di un fiume. Se il ramo fiorisce allora riusciranno a sposarsi entro l’anno successivo.

Legati al passato gli estoni, che secondo antica tradizione, ancora rispettata con assoluta fedeltà, si dirigono alla sauna locale la sera della vigilia per un bagno purificante.

babbo natale

In Finlandia il Natale è anche momento della memoria dei defunti: i finlandesi  si recano al cimitero sotto le feste.

In Francia nel rispetto di una tradizione da noi più conosciuta Babbo Natale scende dal camino, ma i bambini francesi lasciano le loro scarpe ai piedi del camino per fare in modo che vengano riempite di regali.

In Islanda Babbo Natale è stato sostituito dai Yule Lads, un pò straccioni, un pò anime buone che riempiono le scarpe dei bambini di giocattoli o di carbone.

los reyes

In Spagna il giorno più importante delle vacanze di Natale è il 28 dicembre, il giorno dell’arrivo di los reyes, i re magi spagnoli che girando per le città distribuendo caramelle a tutti.

Le tradizione natalizie sono molte in giro per il mondo, a volte hanno a ben poco a che vedere con lo spirito religioso delle origini. E tu come festeggi il tuo natale?

 

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteI mercatini di Natale in Trentino
Articolo successivoCapodanno 2014 a New York
Paolo Mazzara è un appassionato viaggiatore. Brama di avventura e di terre selvagge. Giardiniere, lettore, subacqueo, arciere tradizionale, amante del vino e appassionato di cucina. Prossimo grande progetto, il giro del mondo in 5 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome qui