Alla Scoperta dei Paesi Bassi

Classico mulino a vento olnadese

Tipica veduta dei Paesi Bassi

Le pianure dell’Europa hanno percorso un lungo tragitto prima di degradare dolcemente su a nord, sulle coste dei Paesi Bassi. Tutto è possibile se ci si avventura in una splendida passeggiata, magari in bicicletta, alla scoperta dei Paesi Bassi. Il panorama è sempre verde, di un verde smagliante quasi accecante, dalla campagna fino ad Amsterdam, perdendosi a vista d’occhio fino ai campi di grano, alle immense distese di papaveri, per attraversare poi i mulini a vento che sono lì non per i turisti ma, ancora funzionanti, per ricordarci che in Olanda le tradizioni sono intoccabili.

Il vostro viaggio potrebbe cominciare proprio dalla capitale, Amsterdam, la città più grande e famosa. Il Museo di Van Gogh è un must imprescindibile così come una tappa obbligatoria la merita assolutamente il Rijskmuseum, che celebra la storia storia artistica del cosiddetto Secolo D’Oro Olandese con le opere dei grandi maestri Rembrandt e Vermeer.

Per chi cerca qualcosa di meno impegnativo, potrebbe essere divertente una visita allo stabilimento della Birra Heineken, magari approfittando della degustazione di un paio di boccali all’interno del pub tradizionale “Brown Cafè“, particolare per gli interni in legno, di vecchissima data, giusto per rinfrescarsi il palato. Il Quartiere a Luci Rosse non è un posto solo per i libertini, ma è folcloristico e colorato, pieno anche di localini e bar dove poter trascorrere piacevoli serate, oltre che poter ammirare qualche vetrina osé e belle donne che espongono la “mercanzia” senza troppi veli.

Amsterdam

Ma lasciando la capitale Olandese, il viaggio potrebbe rivelarsi di un fascino inaspettato, ricco di incontri e storia. Utrecht ad esempio si trova a solo mezz’ora di treno da Amsterdam; è una città universitaria, attraversata da un vecchio canale con un centro storico antichissimo dove si erge una splendida cattedrale gotica.

Non tutti sanno invece che Den Haag è il centro della storia di tutti i Paesi Bassi, dove un’architettura solenne e antichissima, sfoggia dettagli e urbanità che vanno dal Medioevo al Rinascimento fino al Barocco. Un bagno a mare si può fare nella città balneare per eccellenza, sempre se il clima e le temperature lo consentono naturalmente! Scheveningen è il nome di questa amena località balneare, dove gli olandesi si rifugiano per le vacanze estive.

Il modo migliore per andare alla scoperta dei Paesi Bassi è la bicicletta, soprattutto per raggiungere luoghi naturali ed incontaminati dove i panorami lasciano letteralmente senza fiato. Se vi siete attrezzati di una bici, allora la destinazione perfetta è il parco di Hoge Veluwe, la cui particolarità si concentra sulle sterminate distese di erica viola, un colpo d’occhio travolgente per chi si aggira per i suoi prati.

Un’ultima tappa, quasi obbligatoria, è la bellissima Maastricht, nel profondo sud del paese: qui la storia è passata con uno dei suoi capitoli più importanti che l’ha vista protagonista dei più profondi capovolgimenti europei. I Paesi Bassi dunque non si fermano ad Amsterdam, ma ci vuole tempo e passione per scoprirli tutti.

Classico mulino a vento olnadese

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.