Un week end a Parigi

Tra le città più affascinanti dove trascorrere un fine settimana c’è senza dubbio Parigi. Tuttavia la capitale francese propone ai turisti un’offerta turistica davvero incredibile, ricchissima, ed è sempre difficile, soprattutto quando si ha a disposizione un tempo così limitato scegliere cosa è meglio vedere, che ricordi portarsi dietro della città in attesa di ritornarci. Ecco quindi una breve guida per un week end a Parigi con le attrazioni assolutamente da non perdere.

La prima meta non può che essere il Louvre: il museo più visitato al mondo custodisce alcune delle opere principali della storia dell’arte. Passeggiando tra le sue innumerevoli stanze e corridoi si avrà la nette percezione di fare un lungo viaggio attraverso i secoli, dall’arte egizia alla greca, dalla romana alla medievale, dalla rinascimentale fino all’800. La Gioconda di Leonardo catalizza l’attenzione di tutti ma non sono da meno le opere di Michelangelo, Caravaggio, Giotto, della scuola fiamminga e di quella francese.

Un’altra giornata del fine settimana a Parigi deve essere necessariamente trascorsa a Disneyland: il parco tematico che si trova pochi km fuori dal centro cittadino è un paradiso soprattutto per i più piccoli che possono giocare con i propri beniamini e cimentarsi in elettrizzanti attrazioni, giostre e giochi di ogni tipo. Il parco vi rapirà per la sua capacità di divertire e coinvolgere.

Il tempo rimanente può essere impiegato in una visita ad altre attrazioni della città: basta passeggiare per il centro e restare a bocca aperta di fronte all’eleganze degli illuminati Champs-Élysées, all’imponenza della Torre Eiffel, alla maestosità della Cattedrale di Notre Dame, alla magnificenza dell’Arco di Trionfo, all’incredibile splendore della Sainte Chapelle, uno dei monumenti gotici più belli al mondo ed al fascino del Panthéon, il luogo dove sono seppelliti alcuni eroi francesi come il filosofo Voltaire e lo scrittore Victor Hugo.

Infine, per trascorrere una piacevole e diversa serata, il consiglio è quello di cenare nel quartiere Montmartre, famoso per essere stato il posto dove hanno vissuto e lavorato famosissimi artisti dalla fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Sulle sue stradine acciottolate si affacciano ristoranti, pub e bar per assaporare la cucina tipica francese e concludere la serata con un bel bicchiere di vino.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>