Roma e il Barocco: la Fontana di Trevi

1
514


L’esempio migliore dell’arte barocca a Roma è senza dubbio la Fontana di Trevi. Oggi è possibile ammirarla in tutto il suo originale splendore e biancore, grazie all’opera di profondo restauro effettuata durante gli Anni Novanta. La Fontana di Trevi e sempre attorniata da turisti che oltre ad ammirarla cercano di bagnare le mani nella sua freschissima acqua (vitale nelle afose giornate estive) e ancor di più cercano di propiziarsi la fortuna, il denaro, l’amore.

La leggenda vuole, infatti, che lanciando una moneta nella fontana, eseguendo il gesto con la mano destra facendola passare dalla spalla sinistra, ci si assicuri il ritorno a Roma. Lanciare due monete assicura l’amore di un italiano o di una italiana, lanciare tre monete assicura addirittura il matrimonio nella Città Eterna. Chi più, chi meno, alla fine anche chi non è superstizioso si adegua per pura tradizione. In più, si fa beneficenza: i soldi della Fontana, una volta raccolti, sono destinati alla Caritas.

Il progetto è stato voluto da Nicolò Salvi e la Fontana è stata completata nel 1762. Inizialmente vi erano soltanto delle vasche costruite per celebrare la parte finale dell’acquedotto romano, soltanto durante il Settecento fu deciso di regalare alla città una grande fontana proprio in quel punto. La scultura rappresenta una biga dalla forma di una conchiglia trainata da cavalli, preceduti a loro volta da tritoni. Al centro si trova il Dio Nettuno, in una nicchia laterale la statua della Salubrità e nell’altra la statua dell’Abbondanza. La fontana è alimentata dall’Acquedotto Vergine costruito qualche anno prima di Cristo.

La fontana è divenuta ancor più celebre come simbolo del Boom quando, durante gli Anni Cinquanta, al suo interno fu girata una famosissima e romanticissima scena del film “Dolce Vita” di Federico Fellini: una bellissima e sensuale Anita Ekberg si bagna nelle sue acque assieme al grande Marcello Mastroianni.

A cura di
B&B Roma Suitesrome

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome qui